martedì 14 ottobre 2014

CLASSIFICHE INDIVIDUALI ECCELLENZA: SFIDA APERTA TRA I PIAZZATORI

In testa Ian McKinley, volto nuovo del campionato.
Metaman: Onori in testa.

Siamo solo alla seconda giornata ma è già sfida tra i piazzatori per il primato nella speciale classifica dei marcatori.
Non è una sorpresa che, assieme ai soliti noti (Benetti, Basson, Cornwell) in lizza ci siano i volti nuovi di questo campionato. Infatti, in testa con 34 punti troviamo l’irlandese Ian McKinley che sabato a Padova ha bissato lo score della prima giornata, marcando al piede 17 punti.
Ian McKinley, cecchino dalla piazzola
(ph Martina Sofo)
In estate si era molto parlato (nel bene e nel male) della nuova apertura del Rugby Viadana 1970, e McKinley sta dimostrando coi fatti il suo innegabile talento. Promessa del rugby irlandese con la maglia del Leinster in Celtic League e in Heineken Cup, aveva anche debuttato in Nazionale A. Nel 2010, a soli 20 anni, l’incubo di dover lasciare il rugby giocato a causa di un grave incidente di gioco che gli aveva danneggiato l’occhio sinistro. Poi la rinascita in Italia (allenatore delle giovanili prima, giocatore poi nella Leonorso Udine in serie C) e in estate il discusso passaggio in Eccellenza a Viadana. Gioca con un particolare paio di occhiali prodotti da una ditta italiana e omologati dalla FIR. Non è l’unico ad usarli: lo fa anche Florian Cazenave, mediano di mischia francese della Rugby Reggio, menomato da un infortunio extra sportivo.
Sabato a Padova l’apertura di Viadana si è distinta non solo per la precisione nei calci dalla piazzola (5/5 cp e 1/2 tr) ma anche per l’intelligenza e la mobilità nella cabina di regia mantovana.

Ian McKinley in azione contro il Petrarca
(ph Martina Sofo)
MARCATORI
Ian McKinley per ora tiene la testa della classifica marcatori con 34 punti, seguito da Nicola Benetti (FFOO, 30 punti) e da Stefan Basson (Femi CZ Rovigo, 28 punti) autore domenica di tutti e 15 i punti della sua squadra sconfitta a San Donà.

METAMAN
Nella classifica individuale dei “metaman” in testa con 3 marcature Alessandro Onori, ala del Marchiol Mogliano classe 1980, seguito da Andrea Lofrese, terza linea de L’Aquila Rugby Club, con 2 marcature, come Bacchetti (FFOO), Zdrilich e Steyn (Cammi Calvisano).

MAN OF THE MATCH
Per la classifica “man of the match” in questo turno si sono aggiunti Cornwell (Lafert San Donà), Chiesa (Cammi Calvisano), Barraud (Marchiol Mogliano), Gerber (IMA Lazio) e Buondonno (Rugby Viadana 1970)



Enrico DANIELE