sabato 18 ottobre 2014

TROFEO ECCELLENZA: GLI ANTICIPI DELLA PRIMA GIORNATA

Entrambe in trasferta le vittorie di Fiamme Oro e Viadana.
Domani l'altra sfida: San Donà e Petrarca derby in “versione ligth”.

E’ partito oggi pomeriggio il Trofeo Eccellenza, torneo riempitivo per i vuoti causati dagli impegni nelle coppe europee (solo la Femi CZ Rovigo vi partecipa per l’Eccellenza).
Per vedere il lato positivo della medaglia, è una kermesse utile per far giocare chi non trova sempre molto spazio in campionato, per sperimentare situazioni di gioco nuove e, comunque, per tenere vivo l’agonismo che, anche se la posta in gioco non è alta, resta sempre alto.
Nel pomeriggio si sono giocati due incontri.
Nel Girone 1 vittoria del Rugby Viadana in casa de I Cavalieri Prato 38-17. Il primo tempo chiuso in favore dei mantovani (3-24) che marcano tre mete con Gennari, Buondonno e Gerosa. Per I Cavalieri solo un piazzato di Vilaret. Nel secondo tempo alla meta di Petillo (con Viadana in 14 per l’espulsione temporanea di Rendour), risponde la squadra di Regan Sue con una marcatura di Souare e una tecnica. Nel finale la meta di Datola per i toscani chiude l’incontro sul 17-38. In classifica Viadana conquista 5 punti. Zero I Cavalieri.


Nel Girone 3 il primo derby stagionale della Capitale tra la IMA Lazio e le Fiamme Oro è stato vinto dai ministeriali 22-10. Sempre davanti nel punteggio la squadra di Presutti, chiude il primo tempo 10-0 (meta di Marinaro trasformata da Canna, autore anche di un piazzzato). Nel secondo tempo muove lo score la Lazio con un piazzato di Ramadoro, ma sono i poliziotti a bissare le mete con Barion e Balsemin. In chiusura la meta tecnica della IMA Lazio chiude le ostilità 10-22, con le squadre in 14 per i gialli a Sutto e Maregotto. Fiamme Oro 4 punti, IMA Lazio zero.
Domani l’altro incontro, quello del Girone 2 tra Lafert San Donà e Petrarca.
Dopo le sfide nei test pre-season, vinte sempre dal Petrarca, le due squadre si trovano di fronte stavolta  per cercare punti. Tuttavia, derby in “versione light” per entrambe le squadre, che risparmiano le “prime scelte” a favore di giocatori solitamente utilizzati come sostituti.
Nei veneziani, indisponibili Iovu, Patelli, Falsaperla e Furlan, in campo dal primo minuto Cincotto, Barbieri, Vian Gianmarco, Seno, Rorato, Dotta (cap), Zanet, Preston, Pilla, Bacchin, Sala, Di Maggio, Pesce, Vian Gianluca e Cendron.  A disposizione di Wright: Chalonec, Masarin, Ardila, Pelloia, Miotto, Antonelli, Busato e Coletti.
Dopo le due sconfitte in campionato, Moretti e Salvan cercheranno di non sfigurare in riva al Piave, tuttavia inserendo nel XV di partenza, i giocatori che hanno bisogno di minutaggio, tenendo in panchina alcune prime scelte eventualmente da utilizzare nel corso dell’incontro. Tra gli stranieri, presente il solo Woodhouse: dopo l’ opaca prestazione di sabato scorso, l’australiano ha evidentemente bisogno di adattarsi alla squadra e di giocare di più. Ecco il probabile XV di partenza : Capraro; Rossi, Woodhouse, Cerioni, Bellini; Marcato, Francescato; Zago, Nostran, Artuso; Giusti, Trotta; Iacob, Bigi, Vento. A disp.: Furia, Garfagnoli, Leso, Targa, Conforti, Curtolo, Meniiti-Ippolito, Favaro.


Enrico DANIELE