venerdì 28 novembre 2014

ECCELLENZA: UN TURNO E POI DI NUOVO STOP

Sabato e domenica la 6a giornata, poi la doppia sosta per le coppe.

Come ad ogni stagione di questi tempi, il campionato “singhiozza” tra un test match e l’altro, una coppa ed un trofeo.
Nel prossimo weekend si giocherà la sesta giornata del girone d’andata e poi due turni di stop per l’European Challenge Cup (solo per la Femi CZ Rovigo) e per il Trofeo d’Eccellenza ( per tutte le altre - il 7 dicembre l’ultimo turno, il 14 dicembre la semifinale).

IMA LAZIO vs I CAVALIERI PRATO
Si inizia sabato alle 14:30 con IMA Lazio vs I Cavalieri Prato (dirige il sig. Vincenzo Schipani di Benevento). Turno relativamente facile per la squadra di De Angelis e Mazzi, visto quello che sino ad ora sono riusciti a fare I Cavalieri.
Attenzione però, perché nell’ultimo turno contro il Petrarca i toscani hanno dimostrato molta grinta e c’è da giurare che il lavoro di Alejandro Moreno prima o poi verrà ripagato con risultati positivi sul campo.
IMA Lazio Rugby: Giangrande; Iacolucci, Lamaro, Vatubua, Giancarlini; Gerber(vcap), Martinelli; Mannucci(cap), Filippucci, Brancoli; Padrò, Riedi; Vannozzi, Lupetti, Pietrosanti.
A disposizione: Vagnoni, Daniele, Bolzoni, Damiani, Ventricelli (Riccioli), Bonavolontà, Bruni, Di Giulio, Nathan.
I Cavalieri Prato: Roveda; Lunardi, Biancaniello, Heimans, Dublino; Vilaret, Biffi; Petillo, Celerino, Mhadhbi; Pierini, Cemicetti; Bigoni, Marchetto, Azana. 
A disposizione: Moreno, Datola, Pages, Vaschi, Preti, Gobbi Frattini, Ciaurro, Dallan.


L’AQUILA RUGBY CLUB vs MARCHIOL MOGLIANO
L’altra cenerentola del campionato, L’Aquila Rugby Club avrà sicuramente vita dura contro il Marchiol Mogliano ( al Fattori, ore 15:00, dirige il sig. Emanuele Tomò di Roma), capace di fermare la striscia positiva di Viadana nell’ultima di campionato. E’ ammirevole come il club abruzzese stia affrontando questo campionato: nonostante dal campo non arrivino risultati positivi, la nuova società si muove su tutti i fronti per sensibilizzare la città e i tifosi con tante iniziative. Meriterebbero la salvezza solo per questo!
L’Aquila Rugby Club: Palmisano; Bonifazi, Erbolini, Forte, Crotti; Matzeu, Leone; Catelan, Lofrese, Gorla; Fiore, Caila; Subrizi, Cocchiaro, Milani. A disp.: Di Roberto, Rettagliata, Iovenitti, Boccardo, Ceccarelli, Speranza, Panetti, Ferrini.
Marchiol Mogliano: Van Zyl; Onori, Ceccato Enrico, Boni, Morsellino; Barraud, Semenzato; Filippucci (v.Cap.), Saccardo, Cicchinelli; Maso, Van Vuren; Appiah, Gatto, Ceccato A. (Cap.)
A disp.: Gega, Buonfiglio, Allori, Bocchi, Halvorsen, Endrizzi, Pavan Riccardo, Benvenuti.  

LAFERT SAN DONA’ vs FIAMME ORO
Di assoluto interesse il match del “Pacifici” dove saranno di scena il Lafert San Donà e le Fiamme Oro (dirige il sig. Andrea Nicolò Spadoni di Padova). La squadra di Wright e Dal Sie, sino a questo punto del campionato, non ha espresso appieno il potenziale che lasciava intendere dopo il mercato estivo. Tuttavia i veneziani, tra le mura domestiche, difficilmente lasciano punti agli avversari (e Rovigo ne sa qualcosa). Pertanto, dovrà stare molto accorto Presutti con le sue Fiamme Oro: i cremisi sono davanti San Donà di 4 lunghezze e il match si preannuncia piuttosto duro, specie per le prime linee.
Lafert San Donà: Dotta; Florian, Seno, Bertetti, Damo; Cornwell, Patelli; Preston, Pilla/Bernini, Koroi; Erasmus (cap), Sala; Pesce, Giovanchelli, Zanusso. A disp: Cincotto Andrea/Chalonec, Cendron, Bernini/Pilla, Zanet, Cincotto Gianmaria, Vian Gianmarco, Di Maggio, Coletti/Filippetto.
Fiamme Oro: Barion; Sepe, Forcucci, Massaro (cap), Bacchetti; Canna, Benetti; Amenta, Favaro, Zitelli; Cazzola, Sutto; Ceglie, Viceré, Cocivera.


Questi erano gli incontri di sabato.
Vediamo ora i due “eccellenti” posticipi domenicali.

RUGBY VIADANA 1970 vs FEMI CZ ROVIGO
Sfida ad alta quota tra Viadana e Rovigo. Allo “Zaffanella” (ore 15:00, arbitra il sig. Claudio Blessano di Treviso) Regan Sue attende la squadra di Filippo Frati con l’intento di recuperare il terreno perduto a Mogliano. Dall’altra sponda c’è da credere che i bersaglieri non molleranno l’osso facilmente, per non perdere di mira l’obiettivo “primo posto”. Unico handicap, per le due squadre che prediligono il gioco aperto e sono divise da un solo punto, le previsioni meteo che non promettono bene. Stando così le cose, si presume che il compito più gravoso spetterà ai pacchetti di mischia.
Le formazioni annunciate.
Rugby Viadana 1970: Gennari; Quartaroli, Pavan, McKinley, Amadasi; Keanu Apperley, Righi Riva; Ruzza, Andrea Denti, Barbieri; Civetta, Pascu; Araoz, Santamaria (cap), Cenedese. A disp.: Scalvi, Traore, Cavallero, Gerosa, Whitaker, Tizzi, Souare, Buondonno.
Femi CZ Rovigo: Basson; Bortolussi, Majstorovic, Menon, Ngawini; Rodriguez, Bronzini; De Marchi, Lubian E., Ruffolo; Montauriol (cap), Caffini; Ravalle, Ceccato, Borsi/Roan. A disposizione: Mahoney, Borsi/Balboni, Pozzi, Maran, Zanini/Riedo, Frati, McCann, Farolini.


PETRARCA RUGBY vs CAMMI CALVISANO
Domenica pomeriggio alla Guizza arrivano i Campioni d’Italia del Cammi Calvisano (diretta Rai Sport 1, ore 15:00, arbitra il sig. Claudio Passacantando de L’Aquila).
E’ il match che chiude il trittico novembrino del Petrarca che, prima di domenica, conta due vittorie su due incontri (Mogliano e Cavalieri), in ripresa rispetto lo stentoreo inizio di stagione. Che bisognasse far bene nel “mese dei morti” Moretti lo aveva dichiarato dopo la sconfitta di Roma contro le Fiamme Oro. Sino ad ora i risultati gli danno ragione e domenica la sua squadra è chiamata ad un altro riscontro positivo, per non perdere l’abbrivio di avvicinamento al quartetto di testa. L’avversario non è certo dei più abbordabili (con Rovigo resta l’unica squadra che ha dichiarato l’obiettivo tricolore) e, seppur privi in panchina di coach Guidi (squalificato dopo il noto post-partita con Rovigo) la squadra della bassa bresciana arriverà a Padova con l’intento di non fare alcun tipo di sconto (l’anno scorso vinsero, aiutati anche da un arbitraggio che fece discutere a lungo) e per mantenere la leadership del campionato.
  

Enrico DANIELE