lunedì 1 dicembre 2014

SERIE A: BADIA IMPATTA CON UDINE

I friulani segnano 4 mete ma non riescono a vendicare la sconfitta dell’andata.
Amatori Rugby Badia più convinto e cattivo, ma ormai fuori dai giochi.


Riprende, dopo le due soste, il campionato di Serie A con la seconda di ritorno della prima fase territoriale.
Nel Girone 3, vittoria in trasferta della Volteco Ruggers Tarvisium in casa dei Rangers Vicenza (12-6). L’equilibrio nel punteggio del primo tempo, frutto di due piazzati per parte (6-6) è rotto nel secondo da due punizioni di Pizzinato che danno la vittoria alle casacche rosse consolidando il primato in classifica generale (27 punti).
Vittoria in trasferta del Valsugana Rugby nel derby padovano contro il Roccia Rubano (20-16).  Risultato sempre in favore della squadra di Battistin che chiudeva la prima frazione di gioco in vantaggio sul 20-9. Per i cinghiali di Zulian i punti dai piedi di Mercanzin. Nel secondo tempo muove il tabellino solo il Rubano con una meta di Sabbion, trasformata da Mercanzin, che non è sufficiente però a raggiungere il Valsugana, che si attesta al secondo posto in classifica (22 punti).
Non riesce alla Udine Rugby 1928 il riscatto della sconfitta subita all’andata. Sul campo di un Amatori Rugby Badia, molto rivoluzionato dopo le “verifiche di spogliatoio” effettuate nelle due settimane di sosta, i friulani segnano 4 mete, ma non vincono, impattando 29-29. Tuttavia, il punto di bonus d’attacco li tiene saldamente in terza posizione a 21 punti, sufficientemente lontani dai Rangers Vicenza, quarti a 12 punti.
All’Amatori Rugby Badia di Roberto Pedrazzi sarebbe bastato giocare qualche partita in più con la stessa grinta di oggi, per cambiare il volto alla classifica che li vede ristagnare in ultima posizione sin dall’inizio del campionato.
Probabilmente, ciò non sarebbe bastato per salvare una stagione negativa, tuttavia avrebbe dato maggior dignità ad una squadra apparsa lontana dagli ottimi standard della scorsa stagione.
Oggi, a salvare il risultato, una generale prova di carattere, impreziosita da due invenzioni di Faasen (oggi all’apertura) che centra due difficili drop, per via del terreno di gioco viscido a causa delle avverse condizioni meteo. Importante il lavoro della mischia, che ha messo in difficoltà quella avversaria: solo un po’ di coraggio nell’osare di più sul finale e avrebbe meritato la “tecnica” che, con tutta probabilità, avrebbe chiuso definitivamente i giochi a proprio favore. Alta la percentuale al piede di Fratini (6/8), schierato oggi ad estremo, che ha sfruttato come meglio ha potuto i tanti falli concessi dagli avversari.
Note dolenti, le giocate in rimessa laterale (grave lacuna dei badiesi in questa stagione) e le disattenzioni in difesa, che hanno dato via libera alle mete di Flynn, D’Anna e Montorfano (a mio parere il migliore dei friulani), mentre quella del “bonus” di Conti è arrivata dopo più di 10 fasi dentro i 22 badiesi.
Una nota di “colore” nel grigiore di una giornata piovosa.
Per la prima volta in assoluto, in una partita di rugby maschile, l’arbitro (il sig. Oscar Muscio di Prato, che ha ben diretto l’incontro) è stato coadiuvato da due giudici di linea del “gentil sesso”: la pratese Barbara Guastini e la parmense Clara Munarini. Le due assistenti si sono dimostrate attente e precise nel loro compito, per nulla suggestionate dai 30 “nerboruti” che si sono dati battaglia in campo.

Il direttore di gara, Oscar Muscio con le assistenti di linea, Clara Munarini (a sx) e Barbara Guastini (a dx).
(ph. Paolo Aguzzoni)
Il tabellino del match e la classifica generale.

AMATORI RUGBY BADIA – UDINE RUGBY 1928  29-29  (pt. 11-10)
Marcatori: 4’ cp Fratini (3-0); 9’ cp Barella (3-3); 23’ m Braghin (8-3); 25’ m Flynn tr Barella (8-10); 37’ cp Fratini (11- 10). St: 1’ m D’Anna tr Barella (11-17); 6’ drop Faasen (14-17); 13’ cp Fratini (17-17); 16’ drop Faasen (20-17); 21’ cp Fratini (23-17); 24’ m Montorfano tr  Zorzi (23-24); 30’ cp Fratini (26-24); 34’ m Conti (26-29); 37’ cp Fratini (29-29).
Amatori Rugby Badia: Fratini; Brogiato, Braghin, Arduin (st 28’ Marco Ferro), Zulato (st 35’ Canato); Faasen, Davin (st 41’ Flagiello); Cecchetti, A. Ferro (st 38 Cecchetto), Maccan; D. Michelotto (st 1’ Ghirotti), Bressello (st 1’ F, Michelotto); Bellettato (st 1’ Bordonaro), Zorzetto, Colombo.
Allenatore: Roberto Pedrazzi
Udine Rugby 1928: Lentini; Zorzi, Marconato (St 1’ Conti), Lo Schiavo, D’Anna; Flynn, Barella; Signore, Di Pietro, Montorfano; Giannangeli, Dri (Pt 39’ Macor); Balistrieri (St 17’ Wachsmann), Venier (St 25’ Mezzavilla), Copetti (St 17’ Monterisi).
Allenatore:  Giacomo Fedrigo
Arbitro: Oscar Muscio di Prato
G.d.L.: Barbara Guastini (Prato), Clara Munarini (Parma)



Enrico DANIELE