giovedì 1 gennaio 2015

ECCELLENZA: FESTE FINITE, E’ GIA’ ORA DELL’OTTAVA GIORNATA

Sabato due anticipi a Roma e a Viadana.
Il Petrarca deve ritrovare vittoria e serenità.
Domenica le altre con Rovigo-Fiamme Oro in tv.
Le difficoltà di Prato e L’Aquila.

Festività già archiviate per il campionato di Eccellenza che ritorna sabato 3 gennaio con i primi due anticipi dell’ottava giornata, la penultima del girone d’andata.
Prima di vedere nel dettaglio gli incontri, diamo un’occhiata alla classifica.
Al comando il Cammi Calvisano (30), segue Marchiol Mogliano (27) e terza le Fiamme Oro (24), mai così in alto dopo sette gare da quando è tornata nella massima serie. Chiude la zona play off la Femi CZ Rovigo (23).
La zona centrale della classifica vede il Viadana (19), attardata dalla sconfitta subita a Ponte Galeria nell’ultimo turno, poi il San Donà (16). Chiudono Lazio (14) e Petrarca (13), che sabato saranno di fronte al CPO Giulio Onesti. Il fondo classifica è occupato da L’Aquila (4) che ha beneficiato della “cura Mercier-Dragos”, battendo a Prato I Cavalieri e lasciandoli soli a zero punti.
Parlando de L’Aquila e di Prato, entrambe le società non se la passano proprio bene. Nella conferenza stampa di fine anno il Presidente neroverde Mauro Zaffiri dice che le idee ci sono, ma mancano i mezzi per attuarle: sono pochi gli imprenditori impegnati nella ricostruzione che sostengono lo sport cittadino e anche la Regione Abruzzo non ha stanziato fondi per lo sport. E senza soldi si fa fatica a tirare avanti, nonostante ci sia la buona volontà.
In Toscana, oltre ai problemi di classifica, altre tegole si sono abbattute sui Cavalieri. Prima di Natale hanno fatto le valige i francesi Vilaret e Pages; di Dallan sembrano essersi perse le tracce, dopo una breve apparizione. Sembrava dovesse arrivare Aaron Persico ma, a quanto si sa, è ancora in Nuova Zelanda. Una situazione difficile, anche solo per i “numeri” che mancano al club. Poche volte Moreno è riuscito a mettere a referto 23 giocatori.


Della stagione difficile del Petrarca abbiamo già parlato nei giorni scorsi.
Sabato la squadra di Moretti e Salvan sarà ospite a Roma in casa della IMA Lazio (ore 15:00, arbitra il sig. Elia Rizzo di Ferrara). Nelle ultime due stagioni il Petrarca ha sempre avuto la meglio, con 4 vittorie su altrettante gare: in trasferta 25-19 (ss 2012-13) e 28-16 (ss 2013-14). Di buon auspicio per i bianconeri che devono innanzitutto ritrovare serenità, e una vittoria a Roma potrebbe essere il giusto viatico per tentare ciò che, per ora, sembra impossibile.
L’altro anticipo allo “Zaffanella” dove il Viadana non dovrebbe aver grandi difficoltà contro I Cavalieri: dirigerà il sig. Luca Trentin di Lecco.
Domenica le altre tre gare, con due interessanti incontri che interessano la parte alta della classifica.
Al “Quaggia” sfida tra le prime due, Marchiol Mogliano e Cammi Calvisano. Pronostico difficile. Entrambe le squadre giocano un ottimo rugby e la loro classifica ne è la conferma. Nella scorsa stagione, in casa fu un drop a tempo scaduto di Fadalti, a regalare la vittoria di misura ai trevigiani (15-13), mentre al ritorno il Calvisano si prese la rivincita con un netto 37-3. Una gara che, probabilmente, concederà poco allo spettacolo, ma sicuramente avvincente. Dirigerà il sig. Matteo Liperini di Livorno.
L’altra gara di spicco è quella del “Battaglini” (diretta Rai Sport1, dirigerà il sig. Filippo Bertelli di Ferrara). A Rovigo salgono le Fiamme Oro, terze in classifica.
I due club stanno vivendo due momenti diversi e, per certi versi, opposti.
Il club polesano è alle prese con un’ improvviso deficit di organico: ancora fermo Bortolussi; in riabilitazione Mc Cann, Borsi e Roan; L. Lubian e Ravalle, che si sono allenati a parte dopo l’influenza; Montauriol e Basson, rientrati a settimana iniziata, con quest’ ultimo che, probabilmente, dovrà lasciare il posto di estremo a Farolini. A questo, si aggiungono le dichiarazioni di Zambelli a seguito della brutta sconfitta a Mogliano, che hanno messo un po’ di tensione nello spogliatoio. Un clima non proprio di festa per la squadra di Filippo Frati che non può permettersi passi falsi.
Diversa la situazione delle Fiamme Oro. Mai così in alto in classifica, i cremisi stanno attraversando un periodo di forma strepitoso. Tuttavia, consapevoli che il campionato è ancora lungo e difficile, a cominciare da domenica prossima, stanno preparando la partita contro Rovigo con la massima attenzione.
Chiude il cartellone dell’ottava di campionato l’incontro al “Fattori” tra L’Aquila e la Lafert San Donà (arbitra il sig. Federico Meconi di Roma). Gli abruzzesi hanno vinto la prima gara salvezza della stagione contro I Cavalieri, ma i festeggiamenti hanno subito lasciato spazio alla preparazione di un match che li vedrà di fronte ad una squadra che viene dalla vittoria esterna contro il Petrarca e proverà a mantenere il suo passo.
Una insidia in più, per entrambe, il freddo (e la neve), abbondante in questi giorni in Abruzzo.
  

Enrico DANIELE