Pagine

sabato 30 gennaio 2016

IL PETRARCA NE FA TRE, MA MOGLIANO PASSA…CANTANDO

Il “Quaggia” resta sempre un campo difficile per il Petrarca, sconfitto di misura all’ultimo minuto 19-17.
Direzione arbitrale pressoché unidirezionale e contestatissima.



Il Petrarca chiude la prima parte della stagione con una sconfitta che lascia l’amaro in bocca.
Infatti, ad un minuto dal fischio finale del contestatissimo Claudio Passacantando, la squadra di Cavinato è avanti, pur di un solo punto (17-16). Pressato nella propria metà campo dai padroni di casa (che cercano il sorpasso), Menniti-Ippolito effettua un calcio di liberazione lungo l’out di destra. L’ovale viene raccolto da Onori che, scaltro, mette il piede oltre la linea laterale. E’ rimessa dal punto di battuta dell’estremo petrarchino, appena fuori i 22. La touche viene giocata bene da Mogliano, ma il Petrarca commette fallo e Passacantando assegna la punizione che Onori mette tra i pali: sorpasso e vittoria della squadra di Galon e Properzi (19-17).
Finisce così un incontro molto “sentito” da entrambe le squadre, che si sono sostanzialmente equivalse, con il Petrarca che avrebbe legittimato la vittoria grazie alle tre mete marcate (tutte di Luca Nostran), contro l’unica marcatura di Mogliano (Riccioli). Tuttavia, a mente fredda, c’è da osservare che i bianconeri sono stati letteralmente “graziati” nel primo tempo da tre calci (non impossibili) falliti da Odiete e da una “quasi meta” di Buondonno (per “in avanti” al momento di schiacciare).
Inoltre, il Petrarca sbaglia la “lettura” delle decisioni arbitrali (anche se molto discutibili, specie in mischia ordinata) e reitera troppi errori nelle rimesse laterali (soprattutto nella prima frazione). Il ritmo frammentato della partita per le continue interruzioni di Passacantando, non ha permesso al Petrarca di esprimersi al meglio, come nelle ultime 11 gare vinte.
Il Marchiol Mogliano legittima la vittoria per aver ripreso grande vigore nell’ultima parte di gara, dopo un vistoso calo fisico (la terza meta subita col Petrarca in inferiorità numerica per il giallo a Targa) e per una performance nettamente migliore nelle rimesse laterali, tutte eseguite alla perfezione.
In classifica il Petrarca scende al terzo posto (34), sorpassato dalla Femi CZ Rovigo (35, seconda, grazie alla vittoria contro i Lyons Piacenza), prossima avversaria dei bianconeri nel 156° derby. Con i quattro punti della vittoria, il Marchiol Mogliano rafforza la quarta posizione, rispetto a Viadana (vittorioso nell’anticipo del venerdì contro la IMA Lazio) ma che è dietro ai trevigiani di sei lunghezze. 
   
La cronaca.
Parte con una sbavatura di Su’à nella ricezione dell’ovale dal kick-off di Renata ed è subito la prima mischia che il Petrarca perde commettendo fallo. Però, la prima occasione di muovere il tabellino per Mogliano viene fallita malamente da Odiete che spedisce la punizione alla destra dei pali. Ancora una mischia, due minuti dopo. Stavolta è il Petrarca a guadagnare il fallo. Nikora manda il calcio in touche, giocata male dal Petrarca.
Al 7’ ancora mischia e altro fallo fischiato da Passacantando ai danni del Petrarca. Odiete, in evidente giornata no dalla piazzola, calcia corto e la palla cade nelle braccia di Gower.
Altra grossa occasione per il Mogliano al 10’ che, da una ripartenza con un calcio rasoterra appena fuori i propri 22 arriva fin sulla linea di meta con Odiete e Buondonno. L’ala (ex Viadana) è il più lesto, ma nello schiacciare è disturbato da un avversario e commette fallo in avanti. Il Petrarca perderà la mischia a favore di Mogliano.
Al 16’ Passacantando non vede un vistoso “tenuto a terra” ai danni del Petrarca, ma assegna una mischia per Mogliano. Ancora un fallo del Petrarca e ancora un errore dalla piazzola di Odiete (0/3).
Al 23’ un episodio dubbio, costa a Bellini un cartellino giallo. Passacantando fischia un “mani in ruck” all’ala del Petrarca, ma non vede un precedente fallo di Mogliano. Da sotto i pali Odiete porta i primi tre punti alla sua squadra.
Al 29’ dopo una mischia vinta dal Petrarca sulla 3/4 campo avversaria, Rossi commette “in avanti” appena fuori i 22 di Mogliano. Il Petrarca perde ancora una volta la mischia ordinata.
Al 33’ ancora una decisione controversa di Passacantando: su una bellissima presa aerea di Mennti-Ippolito, l’arbitro fischia punizione per un presunto “velo” ai danni di Mogliano. Odiete mette in mezzo ai pali la punizione del massimo vantaggio per la squadra di casa: 6-0.
Altra bordata di fischi in direzione dell’arbitro al 40’ quando viene fischiato un “in avanti” al Petrarca invece di un netto fuori gioco di Mogliano.
Ancora una mischia assegnata contro al Petrarca da parte dell’arbitro che, appena dopo, manda tutti negli spogliatoi, sommerso dai fischi del pubblico di parte bianconera.
Al rientro in campo la terna arbitrale è leggermente attardata da una discussione con un contrariato Andrea Cavinato.
Il Petrarca parte subito alla carica e vince due rimesse laterali. Nella seconda al 4’, la rolling-maul risulta decisiva per la meta di Luca Nostran. Nikora centra la trasformazione ed il Petrarca sorpassa Mogliano: 6-7.
E’ più tonico il Petrarca in questo secondo tempo, mentre Mogliano mostra i primi segni di affaticamento. Tuttavia, continuano gli errori in rimessa laterale ed in mischia ordinata.
Luca Nostran: le sue tre mete non sono bastate per dare la vittoria al Petrarca
(ph dalla pagina Facebook del Petrarca Rugby)
All’11’ ancora una punizione fallita da Odiete.
Ci riprova il Petrarca al 17’, sempre da touche, stavolta lanciata bene da Delfino (subentrato a Ferraro) e la rolling-maul risulta ancora una volta vincente, con Luca Nostran che cala l’ovale per la seconda volta oltre la linea di meta. Stavolta Nikora non centra i pali: 6-12.
Mogliano rialza la testa e va in meta al 26’ dopo una prolungata azione nei 22 del Petrarca con Riccioli. Onori mette dentro la trasformazione ed è sorpasso sul Petrarca: 13-12.
Al 30’ Passacantando fischia un fallo a Targa che prende cartellino giallo e deve uscire dal campo. Onori marca la punizione e porta a +4 le distanza: 16-12.
Il Petrarca non si perde d’animo, anzi, al 36’ manda ancora in meta Luca Nostran sostenuto dalla maul avanzante. Anche stavolta Nikora non trasforma, ma il Petrarca va comunque davanti, anche se solo di un punto: 17-16. Nell’occasione resta a terra, infortunato, Vincenzo Delfino, che viene rimpiazzato da Ferraro.
Le ultime fasi di gara sono concitate, con il piazzato allo scadere di Onori che dà la vittoria a Mogliano e che gli fa guadagnare il premio di “Man of the Match”.
Nelle altre gare, la Femi CZ Rovigo, al Battaglini ha ragione di Lyons Piacenza 33-10. L’Aquila viene sconfitta al Fattori, di misura, dalla Lafert San Donà 25-28. Le Fiamme Oro perdono ancora una volta in casa contro Calvisano, 13-20. Nell’anticipo di venerdì, Rugby Viadana aveva battuto la IMA Lazio 18-19.

Alessandro Onori, premiato Man Of The Match
(ph Alfio Guarise)
Il tabellino e la classifica generale aggiornata.
   
Mogliano Veneto, Stadio "Maurizio Quaggia" - sabato 30 gennaio 2016
Eccellenza, IX giornata
MARCHIOL MOGLIANO v PETRARCA RUGBY 19 - 17 (6-0)
Marcatori: p.t.25'cp. Odiete D. (3-0); 35'c.p.Odiete D.(6-0); s.t.: 43' m. Nostran tr. Nikora (6-7); 60'meta Nostran(6-12); 66'meta Riccioli tr Onori (13-12); 70' c.p. Onori (16-12); 76' meta Nostran (16-17); 80' cp. Onori (19-17).
Marchiol Mogliano: Odiete; Buondonno (62' Onori), Ceccato E., Pavan, Guarducci; Renata, Endrizzi(41' Semenzato); Halvorsen, Filippucci (Cap.), Riccioli; Van Vuren (76'Bocchi), Saccardo (76' Maso); Rouyet (53' Koroi), Gatto (53'Makelara), Zani (62' Buonfiglio)
Allenatore: Ezio Galon
Petrarca Rugby: Menniti-Ippolito; Rossi, Favaro (66' Bettin), Benettin, Bellini (58'Fadalti); Nikora, Su'A; Targa, Conforti, Nostran (76'Salvetti); Trotta (51' Tveraga), Gower, Iacob (54' Rossetto), Ferraro (58' Delfino), Acosta (58' Furia)
Allenatore: Andrea Cavinato
Arbitro: Claudio Passacantando
GdL: Lorenzetto (TV) e Toneatto (UD)
Quarto Uomo: Crivellini (UD)
Cartellini: 24' giallo a Bellini (Petrarca Rugby); 70' giallo a Targa (Petrarca Rugby)
Calciatori: Odiete (Marchiol Mogliano) 2/6; Onori 3/3 (Marchiol Mogliano); Nikora 1/3 (Petrarca Rugby)
Note: Spettatori circa 800, campo in buone condizioni ma appesantito da una leggera pioggia prima dell'avvio.
Punti conquistati in classifica: Marchiol Mogliano 4, Petrarca Rugby 1
Man of the match: Onori (Mogliano)


 

Enrico DANIELE