domenica 22 maggio 2016

PETRARCA, GRAZIE LO STESSO

Nel ritorno di semifinale vince la squadra più forte.
Calvisano batte il Petrarca 33-7 e conquista la finale.


Si è chiusa la seconda semifinale di ritorno con la vittoria del Rugby Calvisano sul Petrarca per 33-7.
E’ finita come da pronostico, con la squadra più forte che accede alla sua quarta finale in cinque stagioni. A parte la parentesi del Mogliano (scudetto nella ss. 2012-13) le altre tre hanno sempre visto trionfare la squadra della bassa bresciana capace anche, nelle ultime due stagioni, di battere due volte l’altra finalista, la Femi CZ Rovigo.
Sabato prossimo la replica, al Battaglini, ancora con Rovigo e Calvisano a chiudere l’86° campionato italiano di rugby.
Al Peroni Stadium oggi non c’è stata storia, con un Petrarca arrivato stanco fisicamente e mentalmente, e per dipiù menomato dai tanti infortunati.
Il Rugby Calvisano ha dominato in lungo e in largo un incontro piuttosto brutto e assai frammentato, mantenendo possesso e territorialità per quasi tutta la gara. Poche volte il Petrarca ha varcato la propria metà campo e altrettante poche volte è riuscito a spingersi dentro i 22 avversari. In una di queste, è arrivata la meta caparbia di Gower, quasi allo scadere degli 80’, voluta e cercata dalla squadra di Cavinato, che non voleva lasciare il campo a zero punti. E questo fa onore ai bianconeri che a fine gara hanno ricevuto gli applausi dallo “zoccolo duro” del proprio pubblico (Ombre Nere e qualche altro assiduo).
Stagione finita per il Petrarca, che tornava a disputare le semifinali dopo 4 campionati.
La cronaca.
Parte subito forte Calvisano che ha tutta l’intenzione di chiudere i discorsi velocemente. Dopo 18’ sono già 2 piazzati di Vlaicu e una meta di Tuivaiti (trasformata da Vlaicu) a portare i calvini sul 13-0.
Sul 6-0 Fadalti falliva un calcio piazzato, mentre al 30’ Milani si becca il primo giallo della partita. Nel frattempo Zago doveva lasciare il posto a Nostran per un colpo alla spalla sinistra. Al 30' Milani si becca il primo giallo della giornata (alla fine saranno tre per il Petrarca).

La prima meta dell'incontro del nr 8 di Calvisano, Tuivaiti
(ph Stefano Delfrate)
Anche Calvisano sostituisce Tuivaiti dopo la meta e fa fare passerella anche a Costanzo, risparmiandoli per la finale di sabato.
Il primo tempo si chiude ancora con un piazzato di Vlaicu che allarga la forbice: 16-0. Dominio territoriale di Calvisano, Petrarca che lotta per difendersi alla meno peggio, mai pericoloso in attacco.
Nella ripresa passano 15’ prima che il tabellino si muova. Ancora il piede di Vlaicu porta Calvisano sul 19-0.
Gli animi si scaldano qualche minuto più tardi e l’ex Ferraro “schiva” un rosso beccandosi il giallo per un fallo di reazione. E’ costretto a rientrare in campo Zago, nella lista individuato come uomo di prima linea, ma al 22’ arriva un giallo anche per Targa, per fallo ripetuto in mischia.
Il Petrarca in 13 uomini è costretto a cedere sulla spinta, facile, di Calvisano. E’ l’ex Giovanchelli a marcare meta al 26’, sostenuto dal pack. Il solito Vlaicu trasforma e Calvisano irraggiungibile sul 26-0.
Al 28’ si gioca una mischia “no contest” perché il Petrarca non ha prime linee da schierare e al 30’ è Vlaicu a trovare varchi aperti nelle maglie della difesa del Petrarca per schiacciare in meta. La stessa apertura rumena trasforma (100% al piede) e Calvisano è sul 33-0.
Prima della fine l’impennata di orgoglio del Petrarca che realizza la meta con Gower sulla bandierina di destra. Marcato, altro ex della partita, è preciso nel calciare tra i pali l’ovale. Risultato fisso sul 33-7 e Blessano che manda tutti a fare la doccia.
Il tabellino del match.

Calvisano (Brescia), “Peroni Stadium” - domenica 22 maggio 2016
Eccellenza, Semifinale ritorno
Rugby Calvisano vs Petrarca Rugby 33-7 (16-0)
Marcatori: p.t. 2' c.p. Vlaicu (3-0); 9' c.p. Vlaicu (6-0); 19' m. Tuivaiti tr. Vlaicu (13-0); 41' Vlaicu (16-0); s.t. 54' c.p. Vlaicu (19-0); 64' m. Giovanchelli tr. Vlaicu (26-0); 68' m. Vlaicu tr. Vlaicu (33-0): 78' m. Gower tr. Marcato (33-7)
Rugby Calvisano: Chiesa; Canavosio (72' Raffaele), Bergamo (53' Minozzi), Castello (cap) (60' Buscema), Di Giulio; Vlaicu, Raffaele (57' Surugiu); Tuivaiti (22' Giammarioli), Mbandà (67' Andreotti), Zdrilich; Beccaris, Cavalieri; Costanzo (36' Riccioni), Morelli (55' Giovanchelli), Panico (60' Violi).
All. Massimo Brunello
Petrarca Rugby: Menniti-Ippolito; Fadalti (30' Iacob) (51' Rossetto), Favaro, Bettin (67' Belluco), Rossi; Nikora (67' Marcato), Su'A (67' Francescato); Zago (27' Nostran), Conforti (cap), Michieletto (48' Trotta); Gower, Tveraga (45' Targa); Rossetto (39' Fadalti) (60' Zago) (66' Michieletto) (72' Fadalti), Ferraro, Acosta (22' Milani)
All. Andrea Cavinato
arb. Claudio Blessano
Cartellini: 29' cartellino giallo a Milani (Petrarca Rugby); 58' cartellino giallo a Ferraro (Petrarca Rugby; 63' cartellino giallo a Targa (Petrarca Rugby)
Calciatori: Vlaicu (Rugby Calvisano) 7/7; Fadalti (Petrarca Rugby) 0/1; Marcato (Petrarca Rugby) 1/1
Note: pomeriggio molto caldo con circa 26 gradi. Campo in buone condizioni. Circa 2000 spettatori presenti
Punti conquistati: Rugby Calvisano 4; Petrarca Rugby 0
Man of the match: Maxime Mbandà (Rugby Calvisano)


Enrico DANIELE