domenica 4 settembre 2016

RUGBY PRE CAMPIONATO: UN SABATO ECCELLENTE

In campo ieri 6 squadre dell’Eccellenza.
Il Petrarca vince ancora: Mogliano battuto nettamente nella Canterbury Cup: 40-12
La matricola Reggio di misura sui Lyons di Piacenza: 22-21
Al Battaglini la Femi CZ Rovigo vince, senza convincere, contro le opache Fiamme Oro: 12-7

Un'azione di gioco tra Mogliano e Petrarca, impegnati nella Canterbury Cup
(ph Alfio Guarise)
Sabato di rugby estivo pre-campionato con 6 squadre dell’Eccellenza impegnate in scontri diretti con avversarie di categoria.
Nel pomeriggio le prime a partire sono state il Petrarca Rugby ed il Marchiol Mogliano, di fronte sul “neutro” di Asti, terra dello sponsor tecnico delle due squadre venete, la Canterbury.
La gara si è disputata in 4 tempi da 20 minuti in una giornata molto calda e umida, segnata già nelle prime due frazioni di gioco dalla netta superiorità del Petrarca, apparso più tonico dei trevigiani. Più equilibrata la seconda parte di gara, ma con i padovani più performanti, che confermano il successo dei precedenti impegni contro Viadana e Fiamme Oro. La Canterbury Cup finisce nella bacheca del Petrarca, vincitrice 40-12.
Il tabellino del match (dal sito del Mogliano Rugby)
Asti , Stadio “Censin Bosia”
Sabato 3 settembre 2016 - ore 16:30
Canterbury Cup 2016
MARCHIOL MOGLIANO RUGBY Vs RUGBY PETRARCA 12-40 (0-26)
Marcatori: pt.: 5' m Conforti non tr, 8' m Rossi tr Menniti-Ippolito, 33' m Trotta tr Menniti-Ippolito, 40' m Ragusi tr Menniti-Ippolito
st.: 45' m Zanon tr Giabardo,56' m Salvetti tr Nikora,59' m Gubana non tr,69' m Rigo tr Nikora
MOGLIANO RUGBY: Buonfiglio (40' Gambardella), Nicotera (40' Gatto), Rapone (40' Ceccato,65' Stefani), Van Vuren (40' Maso), Baldino (40' Vecchiato), Corazzi (40'Bocchi), Riccioli, Filippucci (cap), Endrizzi (40' Gubana), Giabardo, Marcaggi, Zanon, Benvenuti (40' Visentin), Masato (40' Gallimberti), Renata
a disp.: Gatto, Gambardella, Ceccato, Vecchiato, Maso, Gubana, Gallimberti, Bocchi, Visentin, Stefani
All.: Eigner, Rouyet
RUGBY PETRARCA: Borean (40' Scarsini), Makelara (40' Ferraro), Irving (40' Rossetto), Salvetti, Trotta, Conforti, Targa, Saccardo, Su'a Jeremy (40' Francescato), Ragusi, Rossi (60' Rigo), Bacchin, Bettin, Fadalti (40' Nikora), Menniti-Ippolito
a disp.: Scarsini, Ferraro, Rossetto, Favaro, Francescato, Zago, Nikora, Rigo
All.: Cavinato, Allori
arb.: Bolzanella
g.d.l.: Secci, Platania
Cartellini: 10' giallo Ragusi, 25' giallo Masato, 65' giallo Ceccato
Calciatori: Menniti-Ippolito (3-4), Giabardo( 1-1), Nikora(2-2), Renata(0-1)
Note: Spettatori circa 150, giornata molto calda e afosa con qualche nuvola. Leggero vento.
Un Reggio Emilia solido e concreto ha la meglio alla “Canalina” nella prima uscita stagionale contro i Lyons di Piacenza. Sotto 21-3 alla fine della prima frazione di gioco, i Diavoli rossoneri sono riusciti a ribaltare il risultato a proprio favore nel secondo tempo, chiudendo la gara 22-21.
Il tabellino del match (dal sito dei Lyons Piacenza)
Conad Reggio - Sitav Rugby Lyons 22 – 21
Sitav Rugby Lyons: Thrower, Alfonsi, Mortali, Conti, Bruno, Nathan, Cammi, Ferrari, Cissè, Bance, Grassotti, Tveraga, Zilocchi, Rollero, Lombardi. Sono entrati: Barbuscia, Via, Boreri, Salerno, Montanari, Daniele, Bassi, Masselli.
All. Bertoncini
Conad Reggio: Farolini, Torlai, Paletta, Silva, Maghenzani, Daguin, Gennari, Mannato,  Zaayman, Rimpelli, Perrone, Devodier, Redolfini, Manghi, Quaranta. Sono entrati: Gatti, Silvestri, Bergonzini, Lanzano, Fiume, Martani, Messori, Regestro, Freddo, Masini, Canaci,  Pacomba, Morini, Grassi.
All. Manghi
Marcatori: 8’ cp Gennari (3-0), 22’ mt Ferrari tra Mortali (3-7), 24’ mt Bruno tr Mortali (3-14), 32’ mt Mortali tr Mortali (3-21), 50’ mt Freddo tr Gennari (10-21), 60’ mt Bergonzini (15-21), 71’ mt Rimpelli tr Gennari (22-21)
Note: 7’ cartellino giallo Mortali, 22’ cartellino giallo Mannato.
Al Battaglini di Rovigo, esordio stagionale per la Femi CZ impegnata contro le Fiamme Oro.
Gara impostata in due tempi regolamentari di 40 minuti, con la squadra di casa che, nella prima frazione di gioco, schiera la formazione di “seconda scelta” ma che, a ragion del vero, si distingue maggiormente rispetto alla squadra dei “titolari” entrata in campo nel secondo tempo. Più macchinosa e, a tratti, anche impacciata, ma soprattutto incapace di fare punti (il tabellino del match si è congelato allo scadere del primo tempo sul 12-7) contro le Fiamme Oro, apparse poco lucide, salvo in qualche rara occasione.
Tutti i punti nel primo tempo, dicevo, con la Femi CZ ad aprire le marcature al 6’ con Muccignat, dopo azione di rimessa laterale ed alcune percussioni dentro i 22 delle Fiamme Oro. Mantelli trasforma per il 7-0 dei padroni di casa.
Dopo l’exploit iniziale dei rossoblù, stasera in completa tenuta azzurra con lo scudetto tricolore ben in vista al centro del petto, deciso arrembaggio delle Fiamme Oro che stazionano tra la metà campo e i 22 di Rovigo per una quindicina di minuti circa, finalizzando la meta con Di Stefano, sulla bandierina di destra. Angolatissima la trasformazione di Azzolini, per il momentaneo pareggio: 7-7.
Rovigo è performante in mischia chiusa, dove 3 volte su 4 ha la meglio sul pack dei cremisi. Tuttavia, nelle rimesse laterali va decisamente peggio, con il giovane Cadorini che ne fallisce 4 di fila. L’unica indovinata, sulla linea dei 5 metri delle Fiamme, la gioca sicura sul primo blocco. Ferro, stasera schierato in seconda linea, agguanta e restituisce l’ovale proprio al tallonatore, fresco Campione d’Italia Under 18, che schiaccia in meta con il pack a sostegno. Mantelli non trasforma e le squadre vanno al riposo sul 12-7.
Cambia l’assetto della Femi Cz nel secondo tempo: fanno ingresso le prime scelte (Basson, Rodriguez, Majstorovic, Chillon, Momberg, Parker…) ma lo spettacolo non ne trae giovamento. Momberg emula il suo predecessore e ne sbaglia parecchie; Basson, salvo qualche spunto, si fa notare più per un pasticcio in ricezione (che costa una meta, annullata da Falzone per un’entrata laterale di Massaro); Rodriguez brilla in una sola occasione: Parker trova un break nei pressi della metà campo, passa all’argentino che scodella un prezioso sottomano per Chillon lanciato in meta. Sulla linea il fallo “in avanti” del mediano di mischia ex Zebre.
Fiamme Oro inconsistenti, farraginose, prive di idee. L’ex Bacchetti assolutamente in ombra.
Tutto qui?
Non proprio tutto.
Torno al primo minuto di gioco.
Partono le Fiamme Oro con l’ovale che fa una lunga parabola sino alla trequarti rodigina. Ben appostato in presa sicura un ragazzino di appena 17 anni (ne compirà 18 a novembre), anche lui, come il compagno Cadorini, Campione d’Italia con l’Under 18 rossoblù. Afferra l’ovale, con un guizzo si sposta lateralmente ad evitare il placcaggio avversario e con un calcio libera in touche oltre la metà campo.
Il suo nome?
Riccardo Loro, Ricky per gli amici, prodotto del vivaio petrarchino, dove ha militato sin dal minirugby, prima di approdare nell’accademia zonale U18 di Rovigo e, da quest’anno, in prestito ai rossoblù. Un esordio coi fiocchi il suo. Mancando quella presa al volo, probabilmente, il morale gli sarebbe andato alle ginocchia, o forse no. Sta di fatto che la sua gara (40 intensi minuti) è stata da incorniciare. Solo una piccola sbavatura verso la fine…ma sicuramente giustificata, vista l’età e il contesto.
Complimenti!

Riccardo Loro: positivo esordio a mediano di mischia in maglia rossoblù
nella gara di pre-camionato contro le Fiamme Oro
(ph Enrico DANIELE)
Il tabellino del match.
Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” – sabato 3 settembre 2016
Amichevole pre-Campionato
FEMI-CZ RUGBY ROVIGO DELTA v FIAMME ORO RUGBY 12-7 (pt 12-7)
Marcatori: 6' m. Muccignat tr. Mantelli (7-0), 18' m. Di Stefano tr. Azzolini (7-7), 22' m. Cadorini (12-7)
FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta: Barion (41' Basson), Arrigo (41' Pavanello), Pasini (41' Majstorovic), McCann (41' Apperley), Panetti (41' Biffi), Mantelli (41' Rodriguez), Loro (41' Chillon), De Marchi (61' Cicchinelli), Brancoli, Ruffolo (cap.), Ferro, Cicchinelli (41' Parker), Iacob (41' Bordonaro), Cadorini (41' Momberg), Muccignat (41' Balboni). A disposizione: Falletti, Pavesi.
all. McDonnell, Wright
Fiamme Oro Rugby: Gasparini (59' Wilbore), Sepe (48' Seno), Sapuppo (50' Massaro), Quartaroli (cap.), Bacchetti, Azzolini (27' Pizzinato), Calabrese (59' Martinelli), Cornelli, Caffini (37' Amenta), Cristiano (32' Zitelli), Fragnito (55' Mammana), Duca, Di Stefano, Kudin, Moriconi (64' Iovenitti). A disposizione: Vicerè, Carnio, Marazzi, De Gaspari.
all. Casellato
arb.: Falzone (Padova)
Cartellini: nessuno
Calciatori: Mantelli 1/ 2 (Rovigo), Azzolini 1/1 (Fiamme Oro)
Note: serata calda, circa 26°, campo in ottime condizioni. Spettatori circa 1000.

Joe McDonnell e Jason Wright con alle spalle Roberto Pedrazzi: c'è ancora molto
lavoro da fare per tre tecnici della Femi CZ Rovigo Campione d'Italia
(ph Enrico DANIELE)


Enrico DANIELE