sabato 10 dicembre 2016

VITTORIA IN SPAGNA DEL PETRARCA

Dopo quelle contro Rovigo e Mogliano, terza vittoria in Qualifying Competition contro El Salvador, 3-39


Il Petrarca torna da Valladolid con il bottino pieno, confermando il trend positivo nella Qualifying Competition (3/3 vittorie) e le attese della vigilia, superando 39-3 il non irresistibile El Salvador, campione di Spagna.
Cinque mete, delle quali una tecnica, quattro trasformazioni e due calci piazzati (uno dalla linea di metà campo dal piede di Menniti Ippolito), contro un solo calcio per i padroni di casa.
Compito eseguito alla perfezione dagli uomini di Andrea Cavinato, scesi in campo determinati a battere l’avversario in ogni situazione di gioco: buona la disciplina – nonostante il giallo ad Afualo; buono il pacchetto di mischia (10/5 quelle vinte), solo qualche sbavatura nelle touche, con Delfino ancora in rodaggio, al suo secondo match da lanciatore.
Sul fronte degli infortuni da segnalare quello occorso a Flammini, uscito dal campo con il ginocchio destro malconcio, e Bernini, colpito duro alla spalla.
Nel complesso una trasferta più che positiva, dove hanno confermato il pieno stato di salute Menniti-Ippolito (secondo il mio parere il “Man Of The Match” di oggi con 2 mete e un piazzato da metà campo) e Su’à, molto reattivo e propositivo. Bene Capraro che ha giocato per tutti gli 80’, e Fadalti. Ottimo l’esordio di Belluco, pronto nei placcaggi difensivi e nelle ripartenze e di Rigo, subito in meta. Positivo Vannozzi che ha dato il cambio a Irving. Ancora da rivedere Afualo.
Nell’attesa del risultato di Mogliano e di Heidelberger, il Petrarca si gode la momentanea testa della classifica comparata con 14 punti.

Joe Samuelu Mamea, nr 8 samoano di El Salvador
(ph Ufficio Stampa El Salvador)
La cronaca.
Il match parte subito con una mischia a favore del Petrarca ed è piuttosto chiara la supremazia dei bianconeri che non hanno difficoltà a superare l’avversario, nemmeno sulle altre due a propria introduzione. Tuttavia, anche la prima a favore di El Salvador viene vinta dal Petrarca. Gallagher assegna la punizione al 8’ che permette a Nikora di muovere i primi punti sul tabellino 0-3.
Nella ripartenza il Petrarca vince una touche da cui l’azione in penetrazione di Nikora e Belluco. Palla per Menniti-Ippolito che trova la via della meta al 10’, direttamente sotto l’acca. Facile la trasformazione di Nikora per il parziale 0-10.
La reazione di El Salvador non si fa attendere, ma il Petrarca difende bene. Al 14’ Irving deve uscire per ferita sanguinante, sostituito da Vannozzi, che fa il suo esordio stagionale. Al 15’ Flammini placca alto l’avversario e Graaff mette tra i pali dalla lunga distanza per i tre punti di El Salvador, 3-10.
Passa solo qualche minuto e dopo un ottimo spunto di Belluco, Su’a si fa spazio tra la difesa di casa, finta e doppio passo per la meta sotto la traversa al 19’. Nikora trasforma per il 3-17.
El Salvador tenta la reazione con Pearce che trova un break, fermato da Flammini nei 22 del Petrarca. Al 24’ Afualo si becca un cartellino giallo per fallo in raggruppamento, ma il Petrarca non sembra soffrire l’inferiorità numerica.
Al 28’ Fadalti in ricezione si prodiga in un assolo che lo porta sino alla linea dei 10 metri avversari e guadagna un fallo. L’azione successiva di Bernini arriva sin quasi sulla linea di meta ma Gallagher fischia un precedente fallo contro El Salvador. La mischia viene persa dal Petrarca. Prima dello scadere, anche El Salvador resta in 14 uomini, per un giallo a De La LLana. Menniti-Ippolito, per nulla intimorito dalla lunga distanza (siamo a metà campo e spostati a sinistra) centra i pali e si va al riposo con il Petrarca in netto vantaggio 3-20.
La ripresa è ancora di marca petrarchina: Fadalti trova un break sino ai 22 avversari, ma nella ripartenza una galoppata del primo centro di El Salvador azzera i metri guadagnati dall’ala trevigiana del Petrarca. Al 45’ bella azione del Petrarca con Trotta, Su’a e Capraro, a 2 metri dalla linea di meta. Al 48’ ancora Fadalti protagonista di un intercetto su azione confusa di El Salvador. La palla è per Favaro e poi per Capraro sull’out di destra che passa a Menniti-Ippolito cui non resta che entrare in area di meta e posare l’ovale a pochi passi dal palo di destra (49’). Nikora trasforma per il 3-27.
Ancora la reazione, sterile, dei padroni di casa, che muovono molto la palla, ma trovano sempre pronta la difesa del Petrarca.
Al 24’ Francescato (subentrato all’ottimo Su’à) imbecca Ragusi (entrato al posto dell’altrettanto ottimo Menniti-Ippolito) che passa a Rigo, all’esordio in prima squadra (entrato poco prima a sostituire Fadalti). Per l’ala veneziana la meta al 66’ è un gioco da ragazzi. Nikora fallisce la trasformazione, ma Petrarca sempre più padrone del match 3-32.
La girandola delle sostituzioni non cambia le forze in campo: El Salvador si prodiga con tante azioni alla mano, arrivando anche spesso nei 22 del Petrarca che difende sempre in maniera attenta.
A chiudere la bella prestazione del Petrarca al 36’ arriva anche la meta tecnica trasformata da Nikora 3-39.
Il colpo di coda finale è dei padroni di casa che sfiorano la meta della bandiera, ma la lunga galoppata dell’ala nr 11 di El Salvador finisce con un in avanti ad un metro dalla bandierina di sinistra.

Il tabellino della partita
Campos de Pep Rojo, Valladolid – Sabato 10 dicembre 2016
Terzo turno EPCR Qualifying Competition

SILVERSTORM EL SALVADOR – PETRARCA RUGBY 3-39 (3-20)


Marcatori: p.t. 8’ cp Nikora (0-3); 10’ m Menniti-Ippolito tr Nikora (0-10); 17’ cp Graaff (3-10); 19’ m Su’a tr Nikora (3-17); 40’ cp Menniti-Ippolito (3-20); s.t. 9’ m Menniti-Ippolito tr Nikora (3-27); 26’ m Rigo (3-32); 36’ m di punizione Petrarca tr Nikora (3-39)

SilverStorm El Salvador: 15 Pearce (70’ Díaz); 14 De la Rosa (55’ Blanco), 13 Carter, 12 Sánchez, 11 Zebango; 10 Graaff, 9 Ramos (60’ Mata); 8 Mamea, 7 Núñez (66’ Reneses, 6 De la Llana; 5 Walker-Fitton (66’ Torres); 4 Altés; 3 Alvarado (69’ Fernández), 2 Marrón (49’ Vega), 1 Wozniak (69’ Serrano).
A disposizione non entrati: nessuno
Allenatore: Juan Carlos Pérez Delgado

Petrarca Rugby: 15 Menniti-Ippolito (55’Ragusi); 14 Fadalti (60’ Rigo), 13 Favaro, 12 Belluco, 11 Capraro; 10 Nikora, 9 Su'a (59’ Francescato); 8 Afualo, 7 Bernini (35’ Targa), 6 Nostran; 5 Trotta, 4 Flammini (33’ Salvetti); 3 Irving (18’ Vannozzi, 23’ Irving, 66’ Vannozzi) , 2 Delfino (66’ Marchetto), 1 Zago (45’ Acosta).
A disposizione non entrati: nessuno.
Allenatore: Andrea Cavinato

Arbitro: Sean Gallagher (IRE)
G.d.L.: Kieran Barry e Dermont Blake (IRE)
Quarto uomo: Manuel Raposo (SPA)
Cartellini: 24’ giallo Afualo; 40’ giallo La Llana
Note: giornata soleggiata, campo in ottime condizioni, spettatori 1.300
Punti conquistati: El Salvador 0, Petrarca Rugby 5.

Gonzalo Nunez, terza linea di El Salvador con Marco Capraro
(ph Ufficio Stampa El Salvador)
Enrico DANIELE