venerdì 6 gennaio 2017

LA SFIDA DEGLI EX: PETRARCA VS LAFERT SAN DONA’

Sabato alla Guizza un derby “amarcord” per i tanti ex della partita
Le formazioni annunciate dai due tecnici

C’è attesa per la prima gara del 2017 del Petrarca Rugby.
Per la squadra di Andrea Cavinato una sola sconfitta in 10 gare (6 di campionato e 4 di coppa), che però fa male perché subita in casa proprio nel derby casalingo con la Femi CZ Rovigo. Il ruolino di marcia del Petrarca conferma le aspettative del Presidente Enrico Toffano, disposto addirittura a scucire i cordoni della borsa (nel caso fosse necessario) per condurre a termine una stagione ancora lunga ma che, secondo le intenzioni della società, dovrebbe portare il XV padovano sino alla finale del 27 maggio 2017.
Un percorso tuttavia ancora difficile, a cominciare dalla sfida di sabato, quando al “Memo Geremia” arriverà la Lafert San Donà guidata da Zane Ansell che proprio col Petrarca conquistò lo scudetto nel 2011. Ma il tecnico sudafricano, ormai naturalizzato veneto dopo le tante stagioni da giocatore trascorse tra Mogliano, Treviso e Padova, ed ora da tecnico a San Donà, porterà con sé un gruppo di atleti che hanno indossato con onore la maglia del Petrarca.
Per loro un match particolare; un amarcord che, vada come vada, a fine gara farà ritrovare tutti gli ex attorno al grande buffet del terzo tempo in clubhouse.
Ecco chi saranno i protagonisti:

Zane Ansell (classe 1976), ex terza linea del Petrarca dalla stagione 2008-09 sino all’estate del 2015 (l’ultima da tecnico dell’Under 18) quando lasciò il club della Guizza per approdare a San Donà dove a dicembre dello stesso anno gli venne affidata la panchina dei veneziani. Una carriera in bianconero dove spicca lo scudetto conquistato nel 2011. Giocatore dalle indubbie qualità umane e professionali, amato da tutta la tifoseria.
Zane Ansell, sei stagioni consecutive con la maglia del Petrarca,
ora head coach della Lafert San Donà
(ph Massimo Sardena)
Roberto Bertetti (classe 1985), trequarti centro di Udine, arrivato al Petrarca nella stagione 2008-09, si laurea Campione d’Italia nel 2011 indossando la fascia di capitano al posto dell’infortunato Nicola Bezzati. Bertetti ha lasciato il Petrarca nella stagione 2014-15 per approdare a San Donà, dopo tante stagioni da titolare con la maglia bianconera, durante le quali ha vestito anche la maglia di titolare della Nazionale Seven.

Roberto Bertetti, capitano del Petrarca Campione d'Italia nel 2011,
durante una gara contro San Donà nel 2013
(ph Massimo Sardena)
Steven Bortolussi (classe 1982), estremo australiano di Sidney, con trascorsi a Viadana e Treviso, da dove era arrivato al Petrarca nella stagione 2010-11, quella dello scudetto (il suo secondo consecutivo in carriera dopo quello conquistato con il Benetton Treviso, mentre a Viadana aveva conquistato la Coppa Italia e Supercoppa nel 2006-07). Passato ai rivali di Rovigo nella stagione 2013-14 e successivamente a San Donà. Durante le stagioni al Petrarca ha conquistato anche la maglia della Nazionale Seven.

Steven "Steve" Bortolussi, australiano di Sidney, in una gara di campionato
contro la sua attuale squadra, Lafert San Donà
(ph Massimo Sardena)
Paul Derbyshire (classe 1986), italiano di padre inglese, terza linea, arrivato al Petrarca dal Gran Parma nella stagione 2008-09, dopo essere stato nelle giovanili dello Stade Français e ai Cavalieri Prato in precedenza. Rimarrà al Petrarca solo due stagioni che lo lascia poi proseguire per una promettente carriera (passerà al Benetton Treviso e poi alle Zebre, oltre a 23 presenze con la Nazionale Maggiore), fermata spesso dai tanti infortuni.

Paul Derbyshire, toscano di Cecina, di padre inglese e mamma italiana,
qui in riscaldamento prima di un match con la Nazionale Maggiore
(ph Elena Barbini)
Filippo Giusti (classe 1988), terza linea di Colleferro, arrivato al Petrarca nella stagione successiva allo scudetto (2011-12) dopo aver giocato nella Rugby Roma e nei Cavalieri Prato. Nelle stagioni con il Petrarca ha potuto anche partecipare come “permit player” in Pro 12 con il Benetton Treviso, marcando anche un paio di mete in incontri di campionato. Da questa stagione in forza alla Lafert San Donà.

Filippo Giusti, terza linea romano di Colleferro in una gara contro San Donà nel 2013
(ph Massimo Sardena)
Gonzalo Padrò (classe 1983), terza centro argentino di Tucuman, era arrivato in Italia nel 2005 accasandosi a Rovigo. Poi un’esperienza in Francia a Biarritz e nel 2007-08 al Petrarca per tre stagioni sino all’estate del 2010, quando verrà ingaggiato dalla Benetton Treviso. Nella marca rimarrà due campionati prima di passare a Viadana nel 2012 e poi alla Lazio nel 2014. Dalla scorsa stagione è a San Donà. In carriera ha vestito la maglia dell’Under 19 e 21 argentina e della Nazionale A italiana.

Gonzalo Padrò con la maglia del Petrarca in una gara contro il Benetton Treviso,
che lo ingaggerà per due stagioni nel 2010
(ph Elena Barbini)
Lorenzo Maso (classe 1992), terza linea nato a Padova dove ha vestito la maglia bianconera durante tutta la trafila nel settore giovanile del Petrarca. Trascorsi in serie A con Valsugana e a Torino (per motivi di studio), ora al debutto in Eccellenza con la maglia di San Donà.


Lorenzo "lollo" Maso, padovano, al debutto in Eccellenza con
la maglia della Lafert San Donà (ph dal sito del Rugby San Donà)
Enrico Bacchin (classe 1992), centro nato a San Donà squadra con la quale aveva debuttato in Eccellenza nel 2012, prima di trasferirsi a Mogliano e poi, nel 2014 a Treviso in Pro 12. Nella Nazionale di Jacques Brunel (5 caps) debutta in Scozia nel Sei Nazioni 2015 e partecipa ai Mondiali 2015. Arrivato al Petrarca in questa stagione è uno dei punti fermi della squadra di Cavinato.


Enrico Bacchin con la maglia della Nazionale Maggiore in una gara
contro la Romania in World Cup 2015
(ph Mike Hewitt/Getty Images Europe)
Damiano Borean (classe 1997), pilone pordenonese, è arrivato in questa stagione al Petrarca, proveniente proprio da San Donà, dove aveva disputato lo scorso campionato. Giovane promettente, dal Pordenone Rugby passò alle giovanili del Benetton Treviso per poi frequentare l’Accademia Federale Under 18 di Mogliano. Ha indossato la maglia della Nazionale Under 20 al Sei Nazioni del 2016.
Damiano Borean, giovane pilone, già Nazionale Under 20
al Sei Nazioni 2016, nel 2015-16 in forza alla Lafert San Donà
(ph Ufficio Stampa San Donà)
Le formazioni annunciate dai due allenatori.

PETRARCA RUGBY: 15 Menniti-Ippolito; 14 Bettin, 13 Favaro, 12 Benettin, 11 Rossi; 10 Nikora (cap.), 9 Su’a; 8 Afualo, 7 Trotta, 6 Nostran; 5 Salvetti, 4 Saccardo; 3 Rossetto, 2 Delfino, 1 Borean. A disp.: 16 Zago (Acosta), 17 Makelara, 18 Irving (Vannozzi), 19 Simonato, 20 Conforti, 21 Francescato, 22 Bacchin, 23 Ragusi.

LAFERT RUGBY SAN DONA’: 15 Bortolussi; 14 Schiabel, 13 Lupini, 12 Bertetti, 11 Biasuzzi; 10 Falsaperla, 9 Patelli; 8 Padrò, 7 Vian, 6 Giusti; 5 Erasmus, 4 Wessels; 3 Michelini, 2 Bauer, 1 Zanusso. A disp.: 16 A. Ceccato, 17 Dal Sie, 18 D’Amico, 19 Catelan, 20 Maso, 21 Rorato, 22 Reeves, 23 Iovu.


Enrico DANIELE