venerdì 28 aprile 2017

LE FORMAZIONI DI PETRARCA E CALVISANO

Ultimo turno con le squadre già qualificate ai play off

Un'immagine dell'incontro di andata, vinto dal Patarò Calvisano 28-20
(ph Stefano Delfrate)
Si chiude domani la stagione regolare dell’87° campionato d’Eccellenza di rugby con la sfida del “Memo Geremia” tra il Petrarca, secondo classificato, e la capolista Patarò Calvisano.


Mette le mani avanti il tecnico del Petrarca, dichiarando che la partita non sarà alla stregua di un’amichevole come molti potrebbero pensare, vista anche l’inutilità ai fini di una classifica già ben definita e non modificabile, comunque vada la gara di domani.

E il tecnico trevigiano, che è stato seduto anche sulla panchina dei bresciani, è certamente tra i più titolati nell’affermare che lo spirito con cui le due squadre affronteranno il match di domani sarà quello di sempre. Leale e combattivo, aggiungiamo noi, come si conviene ad una partita dove a confrontarsi sono i migliori attacchi e difesa del campionato.

Costretto a rinunciare per infortunio a Nikora, Conforti, Michieletto e con Nostran febbricitante, con i gradi di capitano che passano a Menniti-Ippolito ed il rientro di Andrea Bettin, Luca Scarsini e Giacomo Bernini dal primo minuto, il tecnico annuncia la probabile formazione (a lato i minutaggi sino a questo punto): 15 Menniti-Ippolito – cap - (1.265); 14 Fadalti (722), 13 Ragusi (849), 12 Bettin (650), 11 Rossi (1.121); 10 Benettin (426), 9 Su’a (1.143); 8 Bernini (380), 7 Targa (1.064), 6 Nostran (1.423); 5 Salvetti (974), 4 Saccardo (1.237); 3 Rossetto (591), 2 Ferraro (385), Scarsini (42).
A disposizione: 16 Zago (536), 17 Delfino (375), 18 Irving (801), 19 Morona (38), 20 Afualo (713), 21 Francescato (614), 22 Favaro (1.065), 23 Capraro (452).

Filosofia diversa, almeno nelle dichiarazioni, del tecnico del Patarò Calvisano, Massimo Brunello, il quale nell’evidenza di una gara che non deve dire nulla alla classifica delle due squadre, cerca una prestazione convincente che Calvisano non ha avuto contro Reggio nell’ultimo turno.
A causa dell’indisponibilità per infortunio di Raffaele, Zdrilich e Luus, il tecnico rodigino apporta un certo turnover, almeno nel XV di partenza, dove non ci sono Minozzi e Semenzato (lasciati in tribuna) ed annuncia la probabile formazione: 15 Dal Zilio; 14 Bruno, 13 Paz, 12 Lucchin, 11 Susio; 10 Novillo, 9 Consoli; 8 Giammarioli, 7 Archetti, 6 Vezzoli; 5 Zanetti, 4 Cavalieri; 3 Riccioni, 2 Giovanchelli, 1 Panico.
A disposizione: 16 Morelli, 17 Rimpelli, 18 Andreotti, 19 Belardo, 20 Chiesa, 21 De Santis, 22 Di Giulio, 23 Costanzo.

Il kick off è previsto per le ore 16:00. Arbitro dell’incontro il signor Stefano Roscini di Milano, coadiuvato dai giudici di linea Filippo Bertelli (Brescia) e Nicola Franzoi (Venezia). Quarto uomo, Roberto Lazzarini (Rovigo).
Diretta streaming su therugbychannel.it


Enrico DANIELE