sabato 15 aprile 2017

PETRARCA AVANTI TUTTA: OTTO METE E SECONDO POSTO ASSICURATO

Capitan Conforti, finalmente “Man Of The Match”
La Sitav Lyons saluta l’Eccellenza
Fiamme Oro: il Battaglini è ancora suo
Viadana: il quarto posto non è ancora al sicuro

Niccolò Fadalti placcato da Almela. Primo tiratore dalla piazzola (6/10) e una meta personale a suggellare un'ottima prestazione contro la sua ex squadra.
(ph Alfio Guarise)
Chiusa anche la XVII giornata del campionato di Eccellenza con un solo verdetto definitivo: la Sitav Lyons Piacenza dice addio al campionato di Eccellenza dopo due sole stagioni, sconfitta in casa dalla Lafert San Donà 21-23.
Per il quarto posto bisognerà attendere l’ultima giornata perché Viadana ha fatto bottino pieno a Roma contro la Lazio (42-15), ma anche le Fiamme Oro al “Battaglini” contro la Femi Cz Rovigo sconfitta 27-21.


Determinate le gare di sabato 29 aprile con entrambe le formazioni in lotta a giocarsi il posto tra le mura domestiche: le Fiamme Oro alla “Gelsomini” contro il Mogliano e Viadana allo “Zaffanella” contro la Femi CZ Rovigo.
Tutti i pronostici sono buoni.

Il Petrarca si aggiudica la gara del “Quaggia” con un perentorio 53-17 e mette il lucchetto sulla seconda posizione. Otto le mete marcate dal XV di Cavinato che si conferma il miglior attacco del campionato. Dopo la sosta del prossimo weekend, sarà solo una formalità l’ultima giornata contro il Patarò Calvisano.


Tira un forte vento lungo l’asse longitudinale al “Quaggia” che inizialmente favorisce il Petrarca. Prima del calcio d’avvio viene osservato un minuto di silenzio alla memoria di Natale Bellio, ex giocatore, allenatore, dirigente biancoblù, scomparso in settimana.
Il Petrarca ha subito l’occasione di muovere il tabellino ma al 1’ minuto Fadalti (il tiratore di giornata del Petrarca) fallisce la trasformazione dalla unga distanza.
Pochi minuti, il tempo per il Petrarca di prendere le misure ed è già meta.

Penetra nei 22 Favaro con Rossi in appoggio e Benettin che spedisce un grubber in touche. Sugli sviluppi Boaretto vede un fallo di Mogliano. E’ mischia ordinata vinta agevolmente dal Petrarca, Micheletto si porta quasi in meta e poi Su’a che sventaglia per Rossi in bandierina di sx. Meta non trasformata da Fadalti: 0-5.

Si riparte con il pallone sempre gestito dal Petrarca. Al 19’ vicinissimo alla seconda marcatura con una mischia sotto l’acca e alcuni pick & go degli avanti petrarchini. Su’a sorprende tutti fintando il passaggio sulla chiusa aprendo per Benettin lesto a lanciare Ragusi che si libera di un avversario e marca meta. Fadalti stavolta trasforma 0-12.

Timida la reazione di Mogliano che si spinge nella metà campo bianconera senza colpo ferire, tuttavia è un intercetto a metà campo di Almela a sorprendere la difesa sguarnita del Petrarca. Palla per Visentin e Renata che si fionda con una diagonale in meta sulla bandierina di sinistra. Precisa la trasformazione di Almela per il 7-12 parziale.

Un episodio che non cambia l’andamento della partita, sempre comandato dal Petrarca.
E’ ancora il Petrarca ad andare in meta al 31’ con tutto il pack a sostenere Micheletto che posa l’ovale oltre la linea. Fadalti è impreciso dalla piazzola, ma il Petrarca vola a +10: 7-17

Al 37’ dopo l’ennesima giocata nei 22 di Mogliano, lo spunto personale di Benettin che marca la quarta meta, quella del bonus, sotto la traversa. Fadalti trasforma per il 7- 24.

Allo scadere il calcio piazzato di Almela accorcia leggermente le distanze: 10-24.
Si riparte ancora col Petrarca in meta: stavolta tocca a Nostran schiacciare l’ovale successivamente ad un tentativo del pack bianconero con una meta non assegnata. Fadalti trasforma: 10-31.
Si ripete dalla piazzola l’ala ex Mogliano: il fallo era in mischia ordinata nei 22 dei biancoblù e Fadalti trasforma facile: 10-34.

Parte centrale della seconda frazione di gioco con alcuni tentativi di Mogliano ben controllati da una difesa puntuale del Petrarca.
Al 29’ la seconda meta personale di Ragusi che si infila tra le maglie difensive di Mogliano posando l’ovale sin quasi dietro l’acca per il 10-41 con la trasformazione di Fadalti.

Al 32’ un fallo in mischia chiusa costa il giallo a Salvetti e tre minuti dopo è Gubana (entrato al posto di Endrizzi) a marcare meta di fianco al palo di destra. Almela trasforma per il 17-41.

Ma il Petrarca di oggi è affamato di vittoria e castiga ancora due volte Mogliano con una meta di Fadalti al 40’, trasformata dallo stesso (17-48) e l’ultima nei minuti di recupero ancora con Ragusi (tripletta personale).
Il match si chiude sul 17-53 per il Petrarca con lo speaker che annuncia il Man  Of The Match attribuito al capitano del Petrarca, Federico Conforti.

Federico Conforti premiato Man Of The Match dal DS del Mogliano, Niccolò Pagotto
(ph Alfio Guarise)
La sconfitta della Femi Cz Rovigo mette in sicurezza il secondo posto del Petrarca, relegando a pura formalità la sfida dell’ultima giornata in casa contro il Patarò Calvisano.

Alla società di via Gozzano non resta quindi che decidere dove giocarsi la semifinale di ritorno contro gli storici rivali rossoblù.
Il sondaggio dei tifosi sul blog dice che la maggioranza vorrebbe vedere il derby al “Memo Geremia” (75% 101/133 voti) ma si attendono le decisioni della dirigenza bianconera.

Il tabellino del match.

Mogliano Veneto, Stadio "Maurizio Quaggia"- Sabato 15 aprile 2017
Eccellenza, XVII Giornata
Mogliano Rugby vs Petrarca Padova 17 - 53 (10-24)

Marcatori: pt. 8’ m. Rossi (0-5); 20’ m. Ragusi tr. Fadalti (0-12); 27' m. Renata tr. Almela (7-12); 31' m. Michieletto (7-17); 37' m. Benettin tr. Fadalti (7-24); 40' cp Almela (10-24); s.t. 46' m. Nostran tr. Fadalti (10-31); 51' cp. Fadalti (10-34); 69' m. Ragusi tr. Fadalti (10-41); 75' m. Gubana tr. Almela (17-41); 79'm. Fadalti tr. Fadalti (17-48) ; 81' M. Ragusi (17-53)

Mogliano Rugby: D'Anna (68' D'Anna); Zanon, Renata, Visentin (41' Benvenuti), Masato; Almela, Endrizzi (Cap.) (62' Gubana); Manni, Van Vuren, Riccioli (51' Maso); Baldino (41' Carraretto), Orso (68' Rapone), Trejo (41' Ceccato), Nicotera, Vento (44' Buonfiglio)
Allenatore.: Eigner/Rouyet
Petrarca Rugby: Ragusi; Fadalti, Favaro, Belluco (65' Marcato), Rossi (51' Capraro); Benettin, Su’a (51' Francescato); Michieletto (68' Targa), Conforti (cap.), Nostran; Salvetti, Saccardo (48' Bernini); Irving (44' Rossetto), Ferraro (48' Delfino), Zago (51' Acosta).
AllenatoreAndrea Cavinato

Arbitro: Simone Boaretto (Rovigo)
AA1 Federico Boraso (Rovigo), AA2 Nicola Franzoi (Venezia)
Quarto Uomo: Giuliano Bellinato (Treviso)

Cartellini: 72’ giallo a Salvetti (Petrarca Rugby)
Calciatori: Fadalti (Petrarca Rugby) 6/9; Almela (Mogliano Rugby) 3/3
Note: Giornata coperta, temperatura mite, campo in ottime condizioni, circa 950 spettatori. Prima del fischio d'inizio osservato un minuto di silenzio per la tragica scomparsa di Natale Bellio, ex giocatore, allenatore, dirigente e grande amico biancoblù. Calcio d'inizio effettuato da Aristide Barraud che ha voluto salutare i tifosi nell'ultima partita in casa della stagione.
Punti conquistati in classifica: Mogliano Rugby 0; Petrarca Rugby 5
Man of the match: Federico Conforti (Petrarca Rugby)

La classifica generale aggiornata alla XVII giornata



Enrico DANIELE