Il Boccaccio Rugby News cambia volto! La nuova versione del sito all'indirizzo www.boccacciorugbynews.it
Questa versione del blog rimarrà attiva ancora per qualche tempo

Il nuovo Boccaccio Rugby News

giovedì 22 gennaio 2015

SERIE A: SECONDA GIORNATA, LE GARE E LE DESIGNAZIONI ARBITRALI

Poule Promozione: girone 1, primo scontro diretto a Genova; girone 2 difficile trasferta a Udine per il Valsugana.
Poule Salvezza: girone 1, tutte le ultime in casa contro le prime. Idem nel girone 2, con Badia e Roccia alla disperata ricerca di punti.

Domenica pomeriggio il secondo turno del campionato di Serie A, con inizio alle 14:30 su tutti i campi di gara, eccetto a L’Aquila dove la gara del Gran Sasso è anticipata alle 12:30 e a Torino (inizio alle 14:00).
L’Eccellenza è ferma e sono molti gli arbitri di prima fascia che saranno sui campi di gara.


POULE PROMOZIONE Girone 1
In cartellone subito uno scontro diretto tra la Pro Recco e il Sitav Lyons Piacenza. Entrambe vittoriose, domenica scorsa, con il punto di bonus offensivo, si affrontano a Genova due sicure pretendenti alle semifinali. Dirigerà l’incontro il sig. Filippo Bertelli di Ferrara.
L’altra big del girone 1, Rugby Reggio, in classifica dietro alle prime per un solo punto, riceve in casa il Prato Sesto con l’unico obiettivo di vittoria e punto di bonus. La squadra di Mandelli & C. non deve perdere il treno delle prime se vuole aspirare ai play off. Arbitrerà il sig. Antonino Nobile di Frosinone.

Florian Cazenave, apertura della Rugby reggio, nell'incotro vinto
domenica scorsa contro l'Acacdemia Nazionale
(ph Ufficio Stampa Rugby Reggio)
Ultima gara del girone (anticipata alle ore 12:30), la sfida tra il Gran Sasso e l’Accademia Nazionale, entrambe sconfitte nella prima gara di domenica scorsa, con gli accademici che hanno conquistato il punto di bonus difensivo. Poche le probabilità della franchigia abruzzese di conquistare i play off (inserita in un girone di ferro) e assolutamente vietata l’eventuale promozione in Eccellenza per l’Accademia Federale: si giocherà solo per l’onore? Staremo a vedere. E’ chiamato a dirigere l’incontro il sig. Carlo Damasco di Napoli.

POULE PROMOZIONE Girone 2
Tutte in trasferta le tre prime della classe (in classifica a pari merito con 5 punti).
La Volteco Ruggers Tarvisium, dopo la sonante vittoria contro Brescia, va a far visita alla F&M CUS Verona, sconfitta di stretta misura in trasferta contro il Valsugana (con punto di bonus). Un derby veneto che si preannuncia molto combattuto perché entrambe le squadre hanno ambizioni di play off. Dirigerà l’incontro il sig. Giuseppe Vivarini di Padova.
Il Valsugana Rugby affronterà la difficile trasferta di Udine. Le due squadre si conoscono molto bene: erano nello stesso girone durante la prima fase, dove entrambe hanno vinto la sfida in casa. Più consistente quella dei friulani (41-17), molto più equilibrato il ritorno ad Altichiero, con il Valsugana vittorioso per 13-11. Le ambizioni sembrano essere le stesse, quelle di raggiungere i play off, nonostante Colorno e Tarvisium, che probabilmente hanno una marcia in più. Una gara da non perdere, che sarà diretta dal sig. Francesco Russo di Milano.

Uno schieramento del Valsugana Rugby: il terzo da destra è Tommaso Beraldin,
con altri due compagni  di squadra (Bergamin e Minozzi) convocato da Troncon
nel ritiro della Nazionale Under 20 per il Sei Nazioni.
(ph GIBE - Valsugana Rugby)
A Brescia arriva l’HBS Colorno, dominatrice della prima parte del campionato e più che intenzionata a giocarsi i play off. Sulla carta. Le speranze di vittoria per la squadra bresciana sono legate ad un filo sottile. La direzione di gara è stata affidata al sig. Andrea Palladino di Torino.

POULE SALVEZZA Girone 1
A differenza delle altre due poule, qui il gioco si fa duro perché la posta in palio, per tutte, è conquistare la salvezza nella categoria.
E in questa lotta acerrima, domenica sono chiamate al riscatto le sconfitte del primo turno, Firenze, Piacenza e Torino, tutte con zero punti.
A Firenze arriva il CUS Genova, forte dei 5 punti conquistati nella prima giornata a scapito del Cus Torino. Arbitrerà il sig. Vincenzo De Martino di Napoli.
A Piacenza sarà di scena il CUS Perugia, motivato dalla bella vittoria contro Firenze. Dirigerà il sig. Claudio Blessano di Treviso.
A Torino sale la U.R. Capitolina (inizio gara ore 14:00), autore di una deludente prima parte di stagione, ma intenzionata a far meglio e rimanere nella categoria. Direzione di gara affidata al sig. Simore Boaretto di Rovigo.

POULE SALVEZZA Girone 2
E’, probabilmente, il girone con le squadre più deboli delle due poule salvezza.
Tuttavia, nessuna delle sei partecipanti sembra intenzionata a “mollare l’osso”. Domenica scorsa tutte vittorie casalinghe (con bonus) per Lumezzane, Vicenza e Valpolicella, squadre che andranno ad affrontare le tre sconfitte, ferme a zero punti in classifica.
E’ quindi lotta salvezza per il Roccia Rubano, sconfitto a Vicenza nel primo turno. Al campo di via Borromeo arriva il Patarò Lumezzane, squadra che ha strapazzato Badia al primo turno. In casa la squadra di Andrea Zulian ha sempre dato del filo da torcere a tutte e domenica non sarà facile per i bresciani replicare il successo del primo turno. Arbitrerà il sig. Elia Rizzo di Ferrara.
I Rangers Vicenza affronteranno la trasferta più lunga del girone. La squadra di Fabio Coppo è chiamata a bissare il successo di domenica scorsa nel mitico “Crespi” contro l’ ASD Rugby Milano. Partita che si preannuncia dura, su un campo che, se dovesse piovere, farà rivivere un rugby d’altri tempi. E’ stato designato a dirigere l’incontro il sig. Simone Colantonio di Roma.
Sfida all’ultimo sangue al comunale di via Martiri di Villamarzana, dove l’ Amatori Rugby Badia di Roberto Pedrazzi, affronta il Santamargherita Valpolicella di Alessandro Zanella, rodigino doc, già affrontato in pre campionato e che domenica ha vinto nettamente contro Milano.

Roberto Pedrazzi: domenica il suo Amatori Rugby Badia sarà impegnato
in una sfida salvezza contro il Valpolicella.
(ph Stefano Delfrate)
I badiesi hanno iniziato male il 2015 come, male, avevano terminato un 2014 non proprio da incorniciare. Le premesse di inizio campionato volevano il team rodigino tra le prime della classe, ed invece alla fine della prima parte di stagione, Pedrazzi & C. si sono ritrovati tutti dietro la lavagna. Inoltre, durante la pausa invernale, mentre tutte le altre hanno cercato rinforzi, a Badia hanno perso una pedina importante, Danilo Maccan, co-protagonista del successo nella passata stagione. Tuttavia, sulla carta, Badia ha tutte le possibilità per ritornare a sedere nei primi banchi con le migliori: servirà molta convinzione, più attenzione a non commettere errori e, probabilmente, anche qualche “impulso” in più dalla società. Gara che, per mille motivazioni, si preannuncia piuttosto combattuta, e sarà diretta dal sig. Andrea Spadoni di Padova.


Enrico DANIELE