Il Boccaccio Rugby News cambia volto! La nuova versione del sito all'indirizzo www.boccacciorugbynews.it
Questa versione del blog rimarrà attiva ancora per qualche tempo

Il nuovo Boccaccio Rugby News

martedì 19 febbraio 2013

150° DERBY TRA PETRARCA E ROVIGO


La storia di una “classicissima” del rugby italiano.



In 7 puntate voglio ripercorrere la storia del “Derby d’Italia”, attraversando i decenni che hanno caratterizzato le sfide tra Petrarca e Rovigo.
Una ricerca nella quale ho voluto ricordare gli episodi ed i personaggi più significativi che hanno scritto meravigliose pagine di rugby.
Senza pretese, ma con passione.


Rugby Rovigo Delta è l’attuale denominazione della squadra di rugby del capoluogo polesano. Fondata nel 1935 da uno studente di medicina dell’Università di Padova, Davide Lanzoni, deve i colori sociali al Bologna Calcio. La tradizione vuole, infatti, che il Lanzoni trascorresse le vacanze estive a Cesenatico, città frequentata da molti calciatori del Bologna. Gli scarsi mezzi economici della squadra rodigina, consigliarono a Lanzoni di chiedere le vecchie maglie ai calciatori felsinei, e le ottenne. Fu così che, da allora, i colori sociali di Rovigo divennero rossoblù.
E’ l’unica squadra ad aver disputato tutti i tornei nella massima serie, dal secondo dopoguerra ad oggi e, con il Petrarca, condivide l’invidiabile primato di non essere mai retrocessa nella serie inferiore. Nella sua lunga storia, Rovigo ha conquistato 11 titoli nazionali. Lo stadio è intitolato ad uno dei più grandi giocatori di rugby italiani: Mario “Maci” Battaglini (nella foto a sx), mitico giocatore ed allenatore dei rossoblù. Oltre a Battaglini, tra i giocatori di rilievo che hanno indossato la maglia di Rovigo, troviamo Isidoro Quaglio e i sudafricani Naas Botha, Dirk Naudé e Nick Mallet, ex allenatore della Nazionale Italiana. Tra i giocatori azzurri in attività Andrea Lo Cicero e Antonio Pavanello.






Il Petrarca Rugby viene fondato nel 1947 da alcuni allievi del Collegio Universitario Antonianum, gestito dai padri gesuiti: Pino Bonaiti, Lalo Santini e Gastone Munaron. Da sempre legata ad un filo indissolubile con i gesuiti, il Petrarca è tra i club più blasonati d’Italia, avendo conquistato 12 Campionati nazionali e 2 Coppe Italia. Con Rovigo e Treviso fa parte del “triangolo del rugby”, le squadre che hanno scritto le più belle pagine del rugby italiano. Fucina di numerosi atleti approdati alla Nazionale Maggiore, il Petrarca vanta uno dei migliori impianti sportivi d’Italia, voluto ed intitolato alla memoria dell’uomo che è stato sinonimo di Petrarca: Guglielmo “Memo” Geremia, giocatore, allenatore e storico presidente della società bianconera. La squadra bianconera alterna le gare tra i propri impianti della Guizza e lo Stadio del Plebiscito, di proprietà del Comune di Padova.

Oltre al citato Geremia, hanno vestito la maglia bianconera moltissimi giocatori di rilievo e sarebbe lungo elencarli tutti. Tra gli altri ricordo l’australiano All Blacks David Campese (a dx nella foto con Munari), Lucio Boccaletto, i fratelli Luise, Elio Michelon, Lelio Lazzarini. Tra i giocatori Azzurri in attività Leonardo Ghiraldini, i fratelli Bergamasco e Luciano Orquera.




PRIMA PUNTATA
1947-1959: LE PRIME SFIDE E I SUCCESSI DI ROVIGO

Fino ad oggi le due squadre si sono incontrate in campionato per 149 volte. Rovigo ha vinto 67 volte, il Petrarca 64. Per 18 volte le squadre hanno terminato in pareggio. Rovigo ha marcato 1906 punti contro 1957 conquistati dal Petrarca.
Gli anni tra il 1947 e il 1959 segnano le prime sfide tra le due storiche rivali, nonché i primi scudetti di Rovigo.
La prima sfida fu nel 1946-47, quando si disputava il 17° campionato italiano di rugby. Era composto da 10 squadre suddivise in due gironi. Rovigo e Petrarca (che le cronache registrano ancora come “Padova”), sono inserite nel girone B assieme a Bologna, Rugby Roma e Giovinezza, una squadra triestina.
Il primo incontro ufficiale tra le due formazioni avvenne alla 2° giornata, quando a vincere furono i polesani che batterono i padovani per 19-6. L’incontro di ritorno non si disputò, presumibilmente per l’epilogo degli eventi bellici, e per vedere nuovamente di fronte le due formazioni, si dovette attendere la stagione successiva.
La prima vittoria del Petrarca arrivò nella stagione 1949-50, al 19° turno: fu un 6-3 per i bianconeri.
La stagione successiva, 1950-51, segna anche l’ingresso della forte compagine rodigina nell’olimpo del rugby italiano, insieme all’Amatori Milano, Rugby Roma, Ginnastica Torino e Parma. In quella stagione Rovigo si aggiudicò il primo scudetto della sua storia e, successivamente, replicò il successo altre tre volte consecutivamente (1951-52, 1952-53, 1953-54). Nella stagione del primo scudetto Rovigo sconfisse il Petrarca con la massima differenza punti alla 5° giornata, battendo i bianconeri per 16-0. Ancora: nell’arco dei 21 anni esaminati i bianconeri vinceranno solo 3 volte, confermando la netta supremazia di Rovigo. Le due formazioni usciranno pari dal campo 5 volte e nella stagione 1957-58 le due squadre non si incontreranno mai, essendo inserite in due gironi differenti. Tra il 1947 e il 1959 complessivamente Rovigo conquisterà 146 punti negli scontri diretti, mentre il Petrarca ne totalizzerà 64.
(fine prima puntata)

Enrico DANIELE