Il Boccaccio Rugby News cambia volto! La nuova versione del sito all'indirizzo www.boccacciorugbynews.it
Questa versione del blog rimarrà attiva ancora per qualche tempo

Il nuovo Boccaccio Rugby News

lunedì 7 novembre 2016

PETRARCA: VENTI MINUTI NON BASTANO

Vittoria, ma senza bonus, a Piacenza 13-20
Squadra in emergenza per gli improvvisi forfait di Su’a e Nostran, con Nikora e Bettin febbricitanti
Afualo: esordio senza infamia né lode
Positivi quelli di Federico Pavan e di Andrea Simonato, che con Tommaso Coppo (in coppa contro Mogliano) sono una bella realtà del vivaio bianconero
Federico Pavan (a sx) e Andrea Simonato (a dx)
Dalla under 18 alla prima squadra: due giovani realtà del vivaio del Petrarca
(ph Corrado Villarà)
Nella domenica dei posticipi il Petrarca perde l’occasione di fare bottino pieno per riportarsi al secondo posto in solitaria (ora lo condivide con l’imbattuta Lafert San Donà). Ma, ed è quel che sembra preoccupare maggiormente, la squadra di Cavinato manifesta la tendenza a perdere lucidità.
All’esordio contro Viadana, dopo un fantastico primo tempo e un terzo/quarto di gara avanti 24-0, il Petrarca in 20’ si becca un 19-0 che spegne l’euforia iniziale.
La seconda, contro la Lazio, non fa storia: tuttavia, anche qui non sono mancati i cali di concentrazione, giustificabili solo per il risultato (acquisito con abbondante anticipo) ed alle nove mete marcate.
Nel primo derby di coppa contro Rovigo, a preoccupare era stato un negativo approccio al match che aveva portato i rossoblù sino al 7-13. Rovigo che, nella seconda frazione, spiana letteralmente la strada alla vittoria del Petrarca, complici i due gialli consecutivi.
Leggermente diversa la situazione contro Mogliano, dove per lunghi tratti c’è stato netto dominio del Petrarca, pari agli altrettanti black-out nelle tre mete subite.
Black-out che ha continuato nel derby di campionato, perso in maniera piuttosto netta da un Petrarca privo di concentrazione (tantissime le palle perse e una mischia ombra di sé stessa) contro un Rovigo che, la settimana dopo, ha dimostrato tutti i suoi limiti (mischia compresa) nel match casalingo perso contro Calvisano.
Domenica scorsa, al “Beltrametti” di Piacenza, contro i Lyons dell’ex “Lupo” Tveraga (applaudito calorosamente dalla tifoseria padovana prima dell’inizio del match) la partita del Petrarca finisce quasi subito (22’), appagata troppo presto, forse, dall’ uno-due di Bettin (per me uno dei migliori in campo, nonostante fosse febbricitante) e Francescato. Prima di rivedere il tabellino del Petrarca smuoversi dallo 0-17 del primo quarto di gara bisognerà, infatti, aspettare sino al 63’ (cp Menniti-Ippolito, altro uomo-partita, assieme ad un ritrovatissimo Enrico Targa, Man Of The Match a fine gara) non prima di subire una meta ed un calcio, oltre che a patire eccessivamente le sfuriate (per fortuna senza troppa fortuna) dei trequarti piacentini (Borieri in testa).
Le attenuanti ci sono, siamo d’accordo: forfait di Su’a per uno stiramento (il Petrarca senza la coppia Su’a-Nikora stenta a produrre gioco di sostanza), Nostran fuori per un colpo in allenamento che gli ha provocato la rottura del setto nasale, Nikora e Bettin in campo non in perfette condizioni fisiche, ancora fuori capitan Conforti (quanto manca al Petrarca la sua carica in campo!); Afualo, senza infamia né lode, all’esordio dopo l’infortunio al ginocchio e a quattro mesi dall’ultimo match giocato in patria; fuori ancora Benettin (probabile rientro a dicembre).
Tuttavia (anche Piacenza era in emergenza), a parte l’esperienza dell’estremo inglese Trower, l’arrembante cavalleria piacentina, ed una giovane e forte prima linea (’92-’94-’97), il volonteroso organico dei Lyons nulla ha a che vedere con quello del Petrarca messo in campo domenica.
Pertanto, vittoria sì, secondo posto in classifica, e va bene, anche se a me i conti non tornano del tutto.
Dobbiamo ancora vedere una squadra solida sino alla fine, come ci si deve aspettare da un Petrarca che non nasconde a nessuno le sue ambizioni di scudetto.

Joey Afualo (ph Corrado Villarà): il nr 8 samoano ha ancora bisogno
di tempo per ritrovare la forma
Lati positivi, gli esordi in queste sei gare (tra campionato e coppa) di alcuni giovani del vivaio petrarchino: Tommaso Coppo (classe 1998), esordio con meta in coppa contro Mogliano; a Piacenza ottima prova all’ala di Federico Pavan (altro ’98) e di Andrea Simonato (classe 1997). Per i due giovani, quest’anno un salto triplo dalla under 18 alla “cadetta” del Petrarca (primo in classifica in serie B), e sabato chiamati alla ribalta della prima squadra.
Le tre soste del campionato (si riprende tra 27 giorni, il 3 dicembre, alla Guizza contro le Fiamme Oro) saranno più che utili per ritrovare quella continuità e quadratura mentale necessaria ad un club che deve affrontare gli impegni di campionato e di coppa, dove anche qui coach Cavinato affronta le gare con le prime scelte a sua disposizione.
Avversario del Petrarca, oltre al solito Calvisano, capace di ridimensionare al Battaglini la Femi CZ Rovigo (tenuta in piedi egregiamente dal solo Chillon e qualche altro), con le Fiamme Oro in piena crisi, Mogliano e Viadana che faticano ancora, sembra essere la Lafert San Donà, degli ex Zane Ansell, Paul Derbyshyre, Gonzalo Padrò, Steve Bortolussi, Roberto Bertetti e Filippo Giusti (una mezza squadra!), imbattuta sino a questo momento, che con i bianconeri dividono la seconda piazza della classifica generale.

Il tabellino della gara di ieri, i risultati della quarta giornata e la classifica generale aggiornata.

Piacenza, stadio “W. Beltrametti” – domenica 6 novembre 2016
Eccellenza, IV giornata
Sitav Rugby Lyons - Petrarca Rugby 13-20 (7-17)
Marcatori: p.t. 11’ cp. Menniti-Ippolito (0-3), 13’ m. Bettin tr Menniti-Ippolito (0-10), 22 m. Francescato tr Menniti-Ippolito (0-17), 40’ m. Zilocchi tr Thrower (7-17); s.t. 48’ cp. Thrower (10-17), 63’ cp. Menniti-Ippolito (10-20), 73’ cp. Thrower (13-20)
Sitav Rugby Lyons: Thrower; Subacchi (74’ Pattarini), Bruno, Forte, Boreri; Cammi, Via (79’ Rivetti); Carbone, Cissè, Ferrari (74’ Bance); Riedo, Tveraga; Zilocchi, Daniele (62’ Rollero), Grassotti.
Allenatore: Achille Bertoncini
Petrarca Padova: Menniti-Ippolito; Rossi (52’- 58’ Ferraro), Bettin, Bacchin, Pavan (49’ Capraro); Nikora, Francescato; Afualo (53’ Flammini), Targa, Trotta; Saccardo, Salvetti (56’- 64’ Simonato); Rossetto (52’ Irving), Makelara (59’ Ferraro), Zago (68’ Borean).
Allenatore: Andrea Cavinato
Arbitro: Filippo Bertelli
G.d.L.: Andrea Palladino e Riccardo Salàfia
Quarto uomo: Ruggero Rho
Calciatori: Thrower 3/4 (Sitav Rugby Lyons); Menniti-Ippolito 4/4 (Petrarca Rugby)
Cartellini: 47’ giallo a Makelara (Petrarca Rugby)
Note: giornata nuvolosa, campo in buone condizioni. Spettatori 870.
Punti conquistati in classifica: Sitav Rugby Lyons 1; Petrarca Rugby 4
Man of the match: Enrico Targa (Petrarca Rugby)





Enrico DANIELE