Il Boccaccio Rugby News cambia volto! La nuova versione del sito all'indirizzo www.boccacciorugbynews.it
Questa versione del blog rimarrà attiva ancora per qualche tempo

Il nuovo Boccaccio Rugby News

domenica 27 agosto 2017

Test match Eccellenza: Gigliati sconfitti dal Viadana 26-35

Ospite al Ruffino Stadium, Giancarlo Antognoni che ha ricevuto le maglie dai capitani
Duccio Cosi, terza linea de I Medicei, classe 1997: “Siamo contenti e aspettiamo l’inizio del campionato”
di Gioia Sperandio
(foto di Gioia Sperandio)

Inizia una nuova collaborazione con il blog Gioia Sperandio, che ci invierà i suoi post da Firenze.
Benvenuta nel team del Boccaccio Rugby News!

In una calda giornata d’agosto il Viadana esce vittorioso dal campo de I Medicei.

Prima della partita è stato rispettato un minuto di silenzio in ricordo di Mauro Zaffiri, storico Presidente de L’Aquila Rugby Club.
Alle 17,00 il fischio d’inizio dell’arbitro Vedovelli, con i ragazzi del Viadana che prendono subito l’iniziativa, forti della maggiore esperienza de I Medicei neo promossi in Eccellenza.

Primo tempo piuttosto equilibrato con il botta e risposta di Amadasi e Baruffaldi.
Tra I Medicei Montauriol prova a fare la differenza, tuttavia è ancora Viadana a portarsi avanti, sempre con Amadasi.
Dopo il water break si riprende con un pallone recuperato da I Medicei che si riportano nella metà campo avversaria con un ottimo calcio di spostamento di Cerioni.
E’ il preludio alla meta di Riedo che riporta in pari la situazione grazie alla trasformazione precisa di Newton.
Tuttavia, la maggior esperienza della squadra di Filippo Frati si fa sentire: una meta di punizione ed una di Gelati allargano la forbice del risultato sul 14-28.

Non cambia l’andamento del match nella seconda frazione di gioco, con il Viadana reattivo e i Medicei sempre a difendere la propria metà campo.
La quinta meta dei mantovani è di punizione per un placcaggio alto di Montauriol ai danni di Manganiello in recupero su palla vagante.
Rialzano la testa i gigliati che chiudono bene l’ impegnativo test contro Viadana, semifinalista la scorsa stagione, con le mete di Broglia e Maran che fissano il risultato sul 26-35.


Durante il terzo tempo, il “Ruffino Stadium” è stato teatro di uno scambio di maglia tra i capitani delle due squadre (Duccio Cosi e Brian Ormson) e Giancarlo Antognoni, storico calciatore della Fiorentina e della Nazionale italiana, campione del mondo nel 1982.
Giancarlo Antognoni, ex giocatore della Fiorentina e Campione del Mondo con la
Nazionale azzurra di calcio nel 1982.
Ospite al Ruffino Stadium è stato omaggiato delle maglie dai due capitani delle squadre

Ecco le impressioni del match nell’intervista al capitano de I Medicei, Duccio Cosi, terza linea classe 1997.
BRN: “Quali sono le tue impressioni rispetto alla partita, cose positive e aspetti da migliorare?”
Cosi: “Innanzitutto è stata una buona partita per noi. All’inizio è stato difficile perché la taratura fisica dei giocatori del Viadana è maggiore. Siamo comunque stati bravi a rimanere attaccati alla partita, fedeli a quello che sappiamo fare, con una buona tattica che ci porta a giocare nel campo avversario ed una buona difesa nei nostri 22. Siamo ancora troppo fallosi, probabilmente per la carenza fisica che ci porta ad arrivare in ritardo. Il primo tempo buono, ma non possiamo concedere i primi dieci minuti ad una squadra esperta come Viadana. Siamo stati bravi a riprendere il gioco. Meglio il secondo tempo, perché penso si sia abbassato il ritmo della partita. Abbiamo ancora molti aspetti da rivedere”.
BRN: “Cosa ti aspetti dalle prossime amichevoli e dal campionato che si avvicina?”

Cosi: ”Sicuramente le amichevoli servono per trovare l’affiatamento. Siamo una squadra nuova che ha bisogno di provare quello che facciamo durante la settimana. Le prossime amichevoli ci daranno comunque ancora l’opportunità di conoscere un campionato che fondamentalmente molti di noi non conoscono. Saranno comunque toste, come le due passate, ma non può far altro che bene. Il risultato conta relativamente, è ben più importante l’approccio con la partita e poter applicare quello che ci chiedono Pasquale Presutti, Stefan (ndr, Basson) e Jeff (ndr, Montauriol). Aspettiamo l’inizio del campionato, siamo molto contenti e fiduciosi”.