Per la stagione sportiva 2017-18 il Boccaccio Rugby News cerca collaboratori per ampliare l’offerta informativa con riferimento alle squadre del Petrarca Rugby – articolisti per Under 18 e Under 16, fotografi per Eccellenza, Serie A, Under 18 e Under 16 – inviare mail a boccacciorugbynews@gmail.com
PETRARCA ’70 di Giorgio Sbrocco, Alberto Zuccato e Elena Barbini - E’ disponibile il libro sulla storia del Petrarca – Chi volesse acquistarne una copia (Euro 35,00 + ev. spese di spedizione) può inviare mail a boccacciorugbynews@gmail.com

sabato 23 febbraio 2013

SEI NAZIONI 2013: ITALIA - GALLES 9-26


Da dimenticare.

Dopo la partita di oggi all’Olimpico, che definire “brutta” sembra un eufemismo, c’è da chiedersi dove siano andati a finire i miglioramenti della squadra di Brunel visti contro la Francia.
La partita di oggi è stata giocata forse peggio di quella contro la Scozia.
Non fosse che l’Italia era in casa e con un gran pubblico.
Il diluvio che ha imperversato durante tutto il primo tempo, non ha aiutato le due squadre che non si sono fidate del gioco alla mano, con il pallone diventato una saponetta, per cui grande lavoro delle mischie, tanti calci di spostamento e tanti falli. Soprattutto italiani, a detta dell’arbitro, non sempre lucido, però, nell’interpretazione del gioco.
Soffre la prima linea italiana con tutto il pack, specie Lo Cicero che non riesce a mettere un freno a Jones. Il gallese usa tutte le sue armi per costringere al fallo il “Barone” ed alla fine sarà lui a vincere la sfida uno contro uno.
Il primo tempo finisce 6-9 per il Galles. Tutti i punti dai piedi di Halpfenny (8’, 16’ e 20’) e di Burton (10’ e 30’). Da segnalare solo due pericoli per parte: una buona penetrazione di Venditti con partenza dalla metà campo e slalom su tre avversari, fermato poi sui 22 gallesi, e una volata sulla linea laterale di Cuthbert, fermato in extremis da una “francesina” di Canale. Poco altro.
Al rientro dagli spogliatoi l’Italia parte bene e in una delle rare occasioni in cui si son visti i nostri trequarti, Benvenuti arriva quasi sulla linea di meta commettendo però fallo in avanti contrastato da un avversario. Burton sbaglia un drop che potrebbe dare la parità e, poco dopo, un suo errore determina la meta di Davies che allarga la forbice del punteggio. Halpfenny trasforma e +10 per i dragoni (6-16). La scarsa reazione dell’Italia produce un calcio di punizione che Burton mette tra i pali e avvicina il punteggio, ma il solito Halpfenny, anche lui dalla piazzola, riporta avanti i rossi (9-19). Al 59’ Castrogiovanni (capitano di giornata) prende la via della panchina, invitato da un giallo di Poite: il fallo l’ha visto solo lui. I 14 l’Italia diventa ancora più vulnerabile. Al 61’ una meta di Cuthbert chiude le eventuali, remote, velleità di recupero degli Azzurri. Anche qui il direttore di gara non si accorge di un fallo molto evidente del Galles. Halpfenny trasforma per il definitivo 9-26. L’Italia tenta invano di recuperare ma non ne ha né i mezzi né la sostanza.
Non si può certo dire che la mancanza di Parisse abbia condizionato il gioco degli Azzurri (l’assenza di un uomo, anche se fondamentale, non può determinare un tale calo prestazionale), anche se Vosawai (qualcuno mi dice perché quell’uomo lì gioca in Nazionale?) non è mai stato in grado, neanche minimamente, di assomigliare anche al “peggior Parisse”. Nel complesso è stata la superiorità degli avanti a dare vantaggio al Galles che ha anche finalizzato a dovere con i trequarti le poche azioni di rimessa in attacco. Troppi i falli concessi dagli Azzurri che non hanno saputo reagire al rientro nel secondo tempo, quando ancora il risultato lasciava spazio al recupero.
Domenica 10 marzo ci tocca l’Inghilterra a Twickenham: con questa Italia, purtroppo, c’è poco da sperare.

SEI NAZIONI- TERZO TURNO
Sabato 23 febbraio, ore 15.30 - Stadio Olimpico, Roma
ITALIA - GALLES 9-26 (6-9)
Italia: 
15 Andrea Masi, 14 Giovambattista Venditti, 13 Tommaso Benvenuti, 12 Gonzalo Canale (63' Gonzalo Garcia), 11 Luke McLean, 10 Kristopher Burton, 9 Edoardo Gori (66' Tobias Botes), 8 Ratu Manoa Vosawai (65' Lorenzo Cittadini, 69' Ratu Manoa Vosawai), 7 Simone Favaro (70' Paul Derbyshire), 6 Alessandro Zanni, 5 Francesco Minto (56' Quintin Geldenhuys), 4 Antonio Pavanello, 3 Martin Castrogiovanni (72' Lorenzo Cittadini), 2 Leonardo Ghiraldini (56' Davide Giazzon), 1 Andrea Lo Cicero (56' Alberto De Marchi).
Galles: 15 Leigh Halfpenny, 14 Alex Cuthbert, 13 Jonathan Davies, 12 Jamie Roberts (71' Scott Williams), 11 George North, 10 Dan Biggar (72' James Hook), 9 Mike Phillips (72' Lloyd Williams), 8 Toby Faletau (69' Sam Warburton), 7 Justin Tipuric, 6 Ryan Jones, 5 Ian Evans, 4 Andrew Coombs (52' Alun Wyn Jones), 3 Adam Jones (74'), 2 Richard Hibbard (52' Ken Owens), 1 Gethin Jenkins (45' Paul James).
Arbitro: Romain Poite
Marcatori: 8' cp. Halfpenny, 10' cp. Burton, 16' cp.
Halfpenny, 20' cp. Halfpenny, 30' cp. Burton, 45' m. Davies tr. Halfpenny, 51' cp. Burton, 54' cp. Halfpenny, 61' m. Cuthbert tr. Halfpenny

Enrico DANIELE