venerdì 4 dicembre 2015

RUGBY & CUCINA, PER LA IMA LAZIO UNA RICETTA STORICA: LA CARBONARA

Tipico primo piatto romano (laziale), le cui prime trascrizioni risalgono al 1.800.

Un saluto agli amici del Boccaccio Rugby News, amanti della buona cucina e del rugby dal vostro “Ronnie”.
Eccoci insieme per l’ultima volta in questo 2015.
Le festività natalizie sono ormai alle porte e molti di voi, mi auguro, daranno sfogo alle più svariate fantasie culinarie e magari qualche suggerimento ve lo darò anch’io.
Invece, a quelli che, più semplicemente, daranno sfogo alla “forchetta” raccomando sempre molta moderazione e attenzione alla salute. Quindi, prima di tutto ingredienti freschi, genuini e, possibilmente, di provenienza italiana, dove la qualità è ancora una certezza.
Ho notizie della trasferta con le Ombre Nere di sabato scorso a Piacenza, e di sfilatini con coppa, panini caldi con salame bollito e abbondante innaffiatura di Gutturnio!
Molto bene, avete fatto onore a chi vi ospitava e alle loro specialità, mentre il nostro Petrarca ha onorato alla grande il suo impegno sul campo con una bella vittoria da 5 punti!
Per la partita in casa di domani contro la IMA Lazio (attenzione a non sottovalutare l’avversario!), non posso non dedicarvi una ricetta storica della cucina italiana le cui prime trascrizioni risalgono circa alla fine del 1800.
Dalle origini incerte, questo primo piatto è tipico della cucina romana (laziale) che tutti noi prima d'oggi senz’altro abbiamo mangiato o cucinato.
In verità, per questo tipo di ricetta, si possono utilizzare vari tipi di pasta, tuttavia, sono gli spaghetti a farla da padrone ed è così che ve la propongo.



“Spaghetti alla Carbonara”
Mettete a bollire una pentola d'acqua salata. A parte, in una padella, fate soffriggere della pancetta di maiale o, meglio ancora, del guanciale a cubetti di circa mezzo centimetro per lato. Nel frattempo, in una bowl, mettete le uova (1 intero + 2 tuorli, secondo la mia ricetta, per 2 persone); aggiungete una manciata di pecorino romano grattugiato, del sale e abbondante pepe.
Mescolate il tutto fino ad ottenere un impasto cremoso.
A questo punto aggiungente nella bowl la pancetta scottata in padella, cuocete gli spaghetti e conditeli con la crema all'uovo, direttamente nella stessa pentola. Così facendo, cucinerete leggermente l'uovo al punto tale da far raggiungere la giusta cremosità alla salsa.
Accompagnate il tutto con una “Forst Sixtus doppio malto” e poi il vostro “Forza Petrarca, Alè!” risulterà più che spontaneo ed efficace!

Un saluto a tutti e alla prossima ricetta!


“Ronnie” Alberto DANIELE