Per la stagione sportiva 2017-18 il Boccaccio Rugby News cerca collaboratori per ampliare l’offerta informativa con riferimento alle squadre del Petrarca Rugby – articolisti per Under 18 e Under 16, fotografi per Eccellenza, Serie A, Under 18 e Under 16 – inviare mail a boccacciorugbynews@gmail.com
PETRARCA ’70 di Giorgio Sbrocco, Alberto Zuccato e Elena Barbini - E’ disponibile il libro sulla storia del Petrarca – Chi volesse acquistarne una copia (Euro 35,00 + ev. spese di spedizione) può inviare mail a boccacciorugbynews@gmail.com

martedì 2 aprile 2013

DIAMO I NUMERI: LE STATISTICHE ALLA 17° GIORNATA


Presenze: sono 5 i giocatori che superano i 1.000 minuti.
Menniti-Ippolito si conferma: ancora 100% al piede.
Metaman: Ansell, Gega e Innocenti 5 mete ciascuno. Favaro 4. Holmes e Bortolussi 3.
La sfida ai play off: Rovigo si allontana da Petrarca e Mogliano.

Il diluvio che ha imperversato il match di sabato scorso tra il Petrarca e la Mantovani Lazio, non ha impedito ai bianconeri di guadagnare il punto di bonus d’attacco.
Cinque le mete dei petrarchini: 2 Holmes, 1 a testa Innocenti, Bortolussi e Gega.
Nella classifica metaman Ansell viene raggiunto a 5 marcature da Gega e Innocenti. Favaro è a quota 4 e Bortolussi con Holmes salgono a 3.
Dalla piazzola Menniti-Ippolito conferma il ritorno al suo stato di grazia, che aveva caratterizzato buona parte della stagione e che, solo ultimamente, si era leggermente offuscato. Anche sabato 100% al piede, con 5 trasformazioni e 1 piazzato. Per la seconda volta in 17 incontri di campionato, è stato sostituito da Moretti al 55’ (l’altra sostituzione alla prima giornata). Ciò nonostante, “Menni” somma 1.316 minuti di presenza (primo tra tutti) e totalizza uno score di 177 punti (media 10,41 punti/partita).
Nella classifica presenze, con la giovane apertura, sono altri 4 i giocatori del Petrarca a superare quota 1.000 minuti: 1.248’ Mathers, 1.134’ il capitano Targa, 1.111’ Gega e 1.025’ per “Lollo” Innocenti.
Mathers, Gega e MennitiIppolito sono gli unici ad essere stati sempre presenti in tutti i 17 incontri sin qui disputati.
Va ad aggiungersi alla lista dei “cattivi” Luca D’Agostino, che paga colpe forse non tutte sue dopo la ripetizione di ben 6 mischie a favore della Mantovani Lazio. Primo “giallo” stagionale per il pilone bianconero, che va ad unirsi a Gega (3), Sarto e Bezzati (2), Favaro, Morsellino, Novak e Sanchez (1).
Di seguito la tabella completa.


Dopo il successo pieno di sabato, il Petrarca consolida la quarta posizione (57) e, in ottica play off, guadagna 3 punti sul Marchiol Mogliano (52) ed 1 sul Vea Femi CZ Rovigo (48).
Il grafico evidenzia l’aprirsi della “forbice” tra le tre contendenti, a favore dei bianconeri, ma non bisogna farsi illusioni.

A cinque turni dalla fine, il percorso del Petrarca si fa più difficile rispetto alle dirette concorrenti. Già dal prossimo turno i bianconeri dovranno affrontare i campioni d’Italia a Calvisano e, dopo la “pausa” con I Crociati, la sequenza è da brivido: Prato, Viadana (entrambe fuori) e Mogliano (in casa). Anche Rovigo dovrà vedersela, sabato prossimo, con un avversario che non lascia facilmente punti per strada: al Battaglini arriva la prima in classifica, Viadana. E' senz’altro assai meno impegnativo lo scontro tra i Crociati e il Marchiol Mogliano.


La classifica è perciò destinata a cambiare ancora e, stavolta, in maniera più significativa della scorsa tornata dove, di fatto, le posizioni delle tre rivali sono rimaste invariate.
A fine turno (domenica 7 aprile il posticipo di Rovigo), probabilmente non sarà ancora definito il quartetto play off, ma sicuramente arriveranno segnali indicativi importanti.
A meno di sorprese “post pasquali”…

Enrico DANIELE