Il Boccaccio Rugby News cambia volto! La nuova versione del sito all'indirizzo www.boccacciorugbynews.it
Questa versione del blog rimarrà attiva ancora per qualche tempo

Il nuovo Boccaccio Rugby News

sabato 2 aprile 2016

TREDICI METE E DI NUOVO TERZO POSTO!

Il Petrarca ritrova la vittoria e il morale contro un modesto Lyons Piacenza 79-7
Terzo posto in classifica a tre gare dal termine della regular season.
Luca Nostran in meta due volte, nominato Man Of The Match. Tripletta anche di Simone Rossi.
Calvisano rafforza il primato, Rovigo soffre a Viadana, San Donà vince a Roma.

Luca Nostran, flanker del Petrarca comanda la classifica marcatori con 12 realizzazioni.
Oggi a segno due volte e nominato Man Of The Match
(ph Corrado Villarà)
In un pomeriggio primaverile con la tribuna del “Memo Geremia” gremita come sempre, il Petrarca ritrova la vittoria e il morale, pur di fronte ad un avversario volonteroso ma piuttosto modesto.
Una vittoria che sembra sopire le polemiche sollevate alla vigilia della gara per le esternazioni dell’allenatore bianconero, Andrea Cavinato, nel comunicato stampa diramato nella presentazione dell’incontro. Dichiarazioni subito rimbalzate nei social, dalle quali la stessa società del Presidente Toffano si era immediatamente dissociata (per non incorrere alle sanzioni previste in questi casi?) con un successivo comunicato stampa.
Con la vittoria di oggi (e la sconfitta di Mogliano, ieri) il Petrarca riprende la terza posizione in classifica mantenendo una distanza di sicurezza dalla quinta posizione (+10) occupata dalle Fiamme Oro Roma.
Tredici mete all’attivo, due marcate da Luca Nostran che si conferma “Metaman” del campionato con 13 realizzazioni e che conquista anche la sua terza nomina a “Man Of The Match”.
Una buona iniezione di fiducia per il Petrarca, oggi falcidiato dalle tante assenze, di buon auspicio per la prossima gara di sabato, dove i bianconeri hanno la possibilità di conquistare il Trofeo d’Eccellenza contro il Rugby Viadana.
Nelle altre gare, vince facilmente Calvisano in casa della cenerentola L’Aquila Rugby Club 54-7; soffre più del dovuto la Femi CZ Rovigo in casa del Rugby Viadana: i bersaglieri vincono un match privo di mete 15-6; la Lafert San Donà conferma il suo stato di buona forma battendo all’Acqua Acetosa la IMA Lazio 29-27.


La cronaca.
Parte subito avanti il Petrarca, in formazione ampiamente rimaneggiata, con Francescato all’ala, Soffiato a mediano di mischia e Jacopo Salvetti schierato a nr. 8 (anche se di fatto è capitan Conforti a ricoprire il ruolo di terza centro durante la gara).
Bastano 4’ minuti per la prima marcatura di Ferraro, grazie ad una rolling maul vincente sulla bandierina di sinistra. Nikora mette tra i pali la trasformazione ed è subito 7-0.
Tre minuti più tardi e, in azione analoga e pressochè nella stessa posizione, è Menniti-Ippolito a calare l’ovale oltre la linea di meta (Nikora non trasforma): 12-0.
Piacenza non si perde d’animo e al 10’ coglie di sorpresa la difesa del Petrarca con le maglie aperte in occasione della meta di Albertin, trasformata da Hill: 12-7.
Al 12’ un bel break di Nikora da centrocampo è il preludio della meta di Favaro (fotocopia delle precedenti) che lo stesso Nikora trasforma per il 19-7.
Al 16’ bella azione di Francescato, oggi schierato all’ala, molto mobile; palla a Rossetto che arriva sino a 5 metri dalla meta ma perde palla in avanti.
Al 19’ è rimessa laterale per il Petrarca nei 22 di Piacenza. L’azione si sviluppa poi al largo e trova Rossi lesto a schiacciare per la meta del bonus (Nikora fallisce la trasformazione): 24-7.
Il Petrarca staziona stabilmente nella metà campo avversaria e ha più di un’occasione per aumentare il bottino. Al 23’ tocca all’ottimo Michieletto, sostenuto da tutto il pack bianconero, l’onore di schiacciare in meta: 29-7.
Al 27’ è quasi meta per Nostran, aiutato però fallosamente da un “muro” di Conforti. Non manca molto però alla prima meta del flanker patavino. Infatti al 33’ ancora in un’azione corale, Nostran posa palla in meta (Nikora fallisce la sua seconda trasformazione) e il Petrarca allunga: 34-7.
Prima dello scadere si ripete Rossi, che marca la sua seconda personale. Stavolta è Menniti-Ippolito a trasformare: 41-7 e tutti al riposo.
La seconda frazione di gioco riprende con la solita girandola di sostituzioni da entrambe le parti.
E’ sempre il Petrarca a fare il gioco con il Piacenza intento più che altro a difendersi come può, salvo qualche raro tentativo di oltrepassare la propria metà campo.
Al 14’ bella azione di Delfino che porta poi in meta Salvetti (Menniti-Ippolito non trsforma): 46-7.
Al 20’ piacentini in 14 per il giallo comminato da Bolzonella a Rivetti. Squadre entrambe in 14 perché Cavinato decide di non sostituire Favaro, uscito qualche minuto prima per un colpo alla testa.
Al 24’ seconda meta di Nostran, che si merita la nomina a “Man Of The Match” e porta il Petrarca sul 51-7.
Al 30’ momento di gloria anche per Andrea Marcato, entrato al posto dell’ottimo Soffiato: l’ex nazionale azzurro raccoglie una palombella di Nikora sulla bandierina di destra e segna meta che poi lui stesso trasformerà: 58-7.
Ormai è un arrembaggio in terra piacentina e prima della fine ancore tre le marcature dei bianconeri: al 33’ Delfino (tr Marcato), al 36’ una meta di punizione (tr Marcato) e allo scadere la terza meta personale di Rossi (entrato al posto di Favaro) trasformata da Marcato per il 79-7 finale, il punteggio più alto registrato in Eccellenza in questa stagione (il precedente era un 75-17 della Femi CZ Rovigo contro L’Aquila).

Il tabellino del match e la classifica generale aggiornata.
Padova, Impianti Sportivi “Memo Geremia” – Sabato 2 aprile 2016
Eccellenza, XV giornata
Petrarca Rugby vs Sitav Lyons Piacenza 79 - 7 (41-7)
Marcatori: p.t. 5’ m. Ferraro tr. Nikora (7- 0); 7’ m. Menniti (12 – 0); 10' m. Albertin tr. Hill (12- 7); 13' m. Favaro tr. Nikora (19 – 7); 20’ m. Rossi (24 – 7); 23’ m. Michieletto (29 – 7); 35’ m. Nostran (34 – 7); 40' m. Rossi tr. Menniti (41 – 7); s.t. 54’ m. Salvetti (46 – 7); 64’ m. Nostran (51- 7); 70’ m. Marcato tr. Marcato(58 – 7); 73’ m. Delfino tr. Marcato (65 – 7); 76’ m. tecnica tr. Marcato (72 – 7); 79’ m. Rossi tr. Marcato (79 – 7)
Petrarca Rugby : Menniti-Ippolito; Francescato, Favaro (72’ Rossi), Bellucco (25’-36' Fadalti), Rossi (42’ Fadalti); Nikora, Soffiato (56’ Marcato); Salvetti, Nostran, Conforti (Cap); Michieletto (56’ Larsen), Gower (15’-30' Tveraga)(44’ Tveraga) (48’ Trotta); Rossetto (41’ Jacob), Ferraro (44’ Delfino), Acosta (48’ Vento).
A disposizione non entrati: nessuno
Allenatore: Andrea Cavinato
Sitav Lyons Piacenza: Pasini; Bruno, Subacchi, Hill (38’ Bassi), Albertin; Forte, Via (51’ Rivetti); Cornelli, Ferrari (30’ Bance), Ortis (60’ Cisse); Baracchi, Chiappini; Fraser (50’ Pallaro), Daniele (62’ Salerno), Lombardi (50’ Barbuscia).
A disposizione non entrati: Ward.
Allenatore: Achille Bertoncini
Arbitro: Stefano Bolzonella
G.d.L.: Toneatto e Franzoi
Quarto Uomo: Crivellini
Cartellini: 62’ Rivetti (Sitav Lyons Piacenza)
Calciatori: Nikora 3/6 (Petrarca Rubgy), Menniti-Ippolito 1/3 (Petrarca Rugby), Marcato 4/4 (Petrarca Rugby), Hill 1/1 (Sitav Lyons Piacenza)
Note: cielo limpido, temperatura primaverile, campo perfetto, 1000 spettatori
Punti conquistati in classifica: Petrarca Rugby 5; Sitav Lyons Piacenza 0
Man of the match: Luca Nostran (Petrarca Rugby)



Enrico DANIELE