Il Boccaccio Rugby News cambia volto! La nuova versione del sito all'indirizzo www.boccacciorugbynews.it
Questa versione del blog rimarrà attiva ancora per qualche tempo

Il nuovo Boccaccio Rugby News

sabato 25 marzo 2017

PETRARCA A TRAZIONE INTEGRALE

Conad Reggio inerme, distrutta da undici mete
Le Fiamme Oro risorgono nel derby della Capitale
Patarò Calvisano arresta la Lafert San Donà
Rugby Viadana ok, ripreso il quarto posto
I risultati e la classifica

Riccardo Michieletto (a sx) premiato da Gabriele Parpaiola "Ombra Nera del Match".
Michieletto, al rientro da infortunio, ha entusiasmato con una grande prestazione da terza centro,
marcando anche meta, che gli è valsa la nomina di Man Of The Match
(ph Franco Cusinato)
Un Petrarca a quattro ruote motrici distrugge la Conad Reggio con una sassaiola di undici mete a una.
“Man Of The Match” non poteva essere che il “trattore” dei bianconeri: quel Riccardo Michieletto che, colpito da una lunga serie di infortuni, oggi è potuto finalmente rientrare in campo e dare il meglio di sè. Questo anche nell’ “esperimento” di Andrea Cavinato che lo ha voluto nel ruolo di terza centro, una posizione in campo che Michieletto non ricopriva dalle giovanili.

A onor del vero, va riconosciuto il “solito” imbarazzo in tribuna stampa per determinare il miglior giocatore di giornata. Infatti, oltre a Michieletto, i nomi in ballo erano molti (Rossi, 3 mete; Nikora e Menniti-Ippolito, cecchini infallibili; Francescato, Fadalti…).

A fine gara anche le Ombre Nere hanno premiato Riccardo con il boccale “Ombra Nera del Match”, a suggellare una gara veramente di sostanza da parte del 23enne giocatore bianconero.
A tre gare dal termine della regular season, il Petrarca consolida la seconda posizione in classifica, certo ormai di giocarsi i play off contro la Femi Cz Rovigo, sicura terza.

La cronaca
Giornata estiva, leggermente ventilata, ideale per giocare e gara sostanzialmente a senso unico, con il Petrarca che ha occupato tutti gli spazi dello splendido terreno di gioco del Memo Geremia, durante gli ottanta minuti.
Bianconeri in meta al 3’: Simone Rossi, uomo copertina del numero odierno del Petrarca Rugby News, lanciato da Nikora sull’out di sinistra, prima si beve Perrone e poi brucia Daupi e Gennari con un cambio di direzione che lo porta sotto l’acca. Nikora trasforma: 7-0.

La reazione degli ospiti si concretizza al 12’. Brink imbecca Ferrari che si produce in una penetrazione lungo l’out di sinistra, messo a terra da Francescato e Bacchin. Brink è il più lesto dei suoi a recuperare il pallone dal raggruppamento a terra, fintando il passaggio trovando il varco giusto per la meta. Gennari trasforma per il momentaneo pareggio: 7-7.

Prova a spostare il baricentro del gioco la Conad Reggio ma il Petrarca esce molto bene dalla propria metà campo e riparte pericoloso con Michieletto e Fadalti, messo a terra da un placcaggio alto di Devodier, subito dopo la linea dei 10 metri. Angelucci comanda la punizione e Nikora mette in rimessa laterale. Buona la giocata di Marchetto per la presa di Conforti, scambio rapido con Francescato, poi palla veloce da Nicora per Bacchin e Ragusi che rompe il placcaggio e si infila sotto l’acca. Al 19’ la trasformazione di Nikora e parziale di 14-7.

Passano solo cinque minuti e ancora meta del Petrarca: touche di Reggio sulla destra nei 22, palla sporca recuperata da Rossetto che penetra. L’azione si sposta sin sotto l’acca dove Bacchin gioca una palombella per un funambolico Fadalti che, prima che l’ovale esca in zona morta, la posa a terra. Meta e trasformazione di Nikora: 21-7.

Al 28’ la meta del bonus: l’azione centrale di forza è una combinazione tra Conforti e Rossetto, messo a terra nei 22 di Reggio. Palla per Francescato smistata veloce per Micheletto che suggella la quarta marcatura del Petrarca, ancora una volta sotto l’acca. Un gioco da ragazzi la trasformazione di Nikora: 28-7.

E’ ancora Fadalti a prodursi in una magica giocata che spiazza gli avversari e infiamma la tribuna: l’ala del Petrarca riparte dalla propria metà campo con un “up & under” per se stesso. Nel cogliere un rimbalzo da perfetto cestista, gioca l’ovale a due mani dietro la propria testa dove Salvetti raccoglie brucia tutti sullo scatto, anche lui sotto l’acca. Nikora piazza per il 35-7.
E’ il 33’ ed il Petrarca apre, irrimediabilmente per la Conad Reggio, la forbice del risultato.
Squadre al riposo con Reggio che fatica tantissimo ad uscire dalla propria metà campo.

Il gioco riprende con il Petrarca in touche nei 22 di Reggio. La palla esce rapida per lo scambio di Francescato che mette Fadalti sulla via della sesta marcatura del Petrarca. Preciso il piede di Nikora: 42-7.

La girandola delle sostituzioni era già iniziata alla ripresa e Luca Nostran aveva preso il posto di Michieletto, uscito tra gli applausi del pubblico.
Proprio il metaman dello scorso campionato sarà l’autore della settima marcatura. E’ sempre la velocità a caratterizare le giocate bianconere con l’ovale che al 45’ viene spostato rapidamente da sinistra verso la destra del campo dove Nostran trova il modo di infilarsi tra Manghi e Gennari e marcare la settima meta. Ancora una trasformazione, stavolta angolata, di Nikora e parziale di 49-7.

Al 51’, dopo un parapiglia generale, Angelucci manda Saccardo e Dell’Acqua in panca puniti col giallo.
Al 53’ l’azione parte dai 22 del Petrarca dalle mani di Coppo (entrato da poco per Nikora) per Fadalti che penetra veloce con lo stesso Coppo che lo assiste. Fadalti scarta tutti gli avversari e passa l’ovale al giovane estremo, classe 1998, del Petrarca cui non resta che posare l’ovale in mezzo all’acca. Stavolta e Menniti-Ippolito a piazzare la trasformazione del 56-7.

Pochi minuti ancora e sarà Flammini a spingersi con l’ovale profondo nei 22 di Reggio, palla fuori da Francescato per Rossi che rompe il placcaggio e posa l’ovale dietro l’acca per la seconda personale di giornata, la nona meta del Petrarca. Trasformazione di Menniti-Ippolito e 63-7 il punteggio.

Ancora Rossi in evidenza al 65’: da un fallo in mischia nei 22 di Reggio riparte veloce Su’a (entrato in precedenza) e scambio veloce con Conforti, Saccardo e Rossi che rompe il placcaggio e posa l’ovale sotto la traversa. Menniti-Ippolito trasforma per il 70-7.

Prima della fine, ancora una marcatura del Petrarca: stavolta è Damiano Borean (entrato al posto di Acosta) sfrutta il carrettino da una rimessa laterale per schiacciare l’undicesima meta. Sempre preciso Menniti-Ippolito che trasforma per il definitivo 77-7.

Prima della fine ancora un’inutile azzuffata, visto il risultato, costa il secondo giallo a Dell’Acqua (e il cartellino rosso), come ad Irving che chiude la gara in panca puniti.

Gara comunque finita con l’indiscutibile vittoria del Petrarca che consolida la seconda posizione, in attesa della doppia trasferta (8 aprile a San Donà e 15 aprile a Mogliano) per poi ritornare alla Guizza per l’ultima gara contro Calvisano.

Il tabellino del match.
Padova, Stadio “M.Geremia” – Sabato 25 marzo 2017
Eccellenza, XV giornata
Petrarca Rugby - Conad Reggio 77-7 (35-7)

Marcatori: p.t. 3’ m. Rossi tr. Nikora(7-0); 12’ m. Brink tr. Gennari (7-7); 19’ m. Ragusi tr. Nikora (14-7); 23’ m. Fadalti tr Nikora (21-7); 28’ m. Michieletto tr. Nikora (28-7); 33’ m. Salvetti tr. Nikora (35-7); s.t. 43’ m. Fadalti tr. Nikora(42-7); 45’ m. Nostran tr. Nikora (49-7); 56’ m.Coppo tr. Menniti-Ippolito (56- 7); 58’ m. Rossi tr., Menniti-Ippolito (63-7); 65’m. Rossi tr. Menniti-Ippolito (70-7); 70’ m. Borean tr. Menniti-Ippolito (77-7)

Petrarca Rugby: Menniti Ippolito; Fadalti, Ragusi (65' Michieletto), Bacchin (26’Bellucco), Rossi; Nikora (50’ Coppo), Francescato; Michieletto (41’ Nostran), Conforti (cap), Targa; Salvetti (47' Saccardo), Flammini (59’ Su’a); Rossetto (43’ Irving), Marchetto (43’ Delfino), Acosta (59’ Borean).
Allenatore: Andrea Cavinato

Conad Reggio: Farolini; Gennari, Paletta, Ferrari (22’ Azzini), Caminati; Brink, Daupi; Devodier (41’ Regestro), Dell’Acqua, Perrone (64’ Freddo); Du Preez, Visagie (48’ Mannato); Celona (48’ Fiume), Manghi, Lanzano (57’ Sacca).
Allenatore: Roberto Manghi

Arbitro: Riccardo Angelucci (Livorno)
AA1: Matteo Giacomini Zaniol (Treviso), AA2: Simone Boaretto (Rovigo)
Quarto Uomo: Massimo Brescacin (Treviso)

Cartellini: 50’ giallo a Saccardo (Petrarca Rugby), 50’ giallo a Dell’Acqua (Conad Reggio); 75’ rosso a Dell’Acqua (Conad Reggio ), 75' giallo a Irving (Petrarca Rugby)
Calciatori: Nikora (Petrarca Rugby) 7/7; Gennari (Conad Reggio) 1/1; Menniti (Petrarca Rugby) 4/4
Note: giornata estiva, terreno in perfette condizioni, spettatori 800.
Punti conquistati in classifica: Petrarca Rugby 5 ; Conad Reggio 0.
Man of the Match: Riccardo Michieletto (Petrarca Rugby) 


Nelle altre gare della giornata, vittoria delle Fiamme Oro nel derby della Capitale all’Acqua Acetosa. I poliziotti battono la SS Lazio 36-17 conquistando i cinque punti che li tengono ancora in corsa per la quarta posizione.

Vittoria esterna anche per il Rugby Viadana a Mogliano 24-14. I mantovani si riprendono la quarta posizione ai danni della Lafert San Donà, sconfitta in trasferta a Calvisano 26-17.
I mantovani hanno gli stessi punti della Lafert, ma sono in vantaggio per la miglior differenza punti.

Vittoria in trasferta anche per la Femi Cz Rovigo che però non fa il bonus e permette alla Sitav Lyons Piacenza di guadagnare un prezioso punto di bonus difensivo.
Piacenza sempre ultimo ma ora a distanza di break dalla Lazio.

Nel prossimo weekend il campionato si ferma per dare spazio alla finale del Trofeo d’Eccellenza in programma domenica 2 aprile al Ruffino Stadium Mario Lodigiani di Firenze, casa de I Medicei, tra i detentori del trofeo, Rugby Viadana e le Fiamme Oro.

La classifica aggiornata.



Enrico DANIELE