Per la stagione sportiva 2017-18 il Boccaccio Rugby News cerca collaboratori per ampliare l’offerta informativa con riferimento alle squadre del Petrarca Rugby – articolisti per Under 18 e Under 16, fotografi per Eccellenza, Serie A, Under 18 e Under 16 – inviare mail a boccacciorugbynews@gmail.com
PETRARCA ’70 di Giorgio Sbrocco, Alberto Zuccato e Elena Barbini - E’ disponibile il libro sulla storia del Petrarca – Chi volesse acquistarne una copia (Euro 35,00 + ev. spese di spedizione) può inviare mail a boccacciorugbynews@gmail.com

sabato 5 maggio 2012

CALVISANO PRIMO FINALISTA DI ECCELLENZA

Battuto Rovigo al San Martino.
Battuto Rovigo al San Martino.
La squadra di Cavinato, neopromossa in Eccellenza, passa in finale per un solo punto di differenza nel doppio scontro con Rovigo, che sabato scorso aveva vinto al Battaglini per 14-8.
Stavolta l’incontro vinto da Calvisano per 16-9, seppur teso e sempre al limite, è stato senz’altro migliore dal punto di vista della disciplina, giocato con buon equilibrio da due squadre che ad un certo punto della gara hanno resistito l’una contro l’altra anche contro gli infortuni.
Buono l’arbitraggio di Passacantando, pur contestato in più occasioni dai tifosi di Rovigo.
Calvisano che, alla ripresa dopo il primo tempo chiuso sul 13-3 (2 piazzati di Griffen, meta di Vunisa e trasformazione sempre dell’ex azzurro neozelandese), ha tenuto testa al ritorno di Rovigo che all’80’ era sotto col punteggio (13-9), ma già in finale per la miglior differenza punti (+2). La squadra di Cavinato però ci ha creduto e ha tentato il tutto per tutto con continui pick and go, costringendo al fallo Rovigo. A tempo scaduto, infatti, ottiene un calcio piazzato per un fallo di Zanirato che non rotola dopo un placcaggio.
Griffen non sbaglia (4/4) e mette in mezzo ai pali per il 16-9 finale, che porta in finale i giallo neri.
Cavinato a fine gara si sfoga e, da par suo, non si risparmia. Dai microfoni della Rai critica apertamente Polla Roux, reo di averlo a sua volta criticato per i troppi falli all’andata della sua mischia (n.d.r. non perde il vizio il buon Polla).
Per Rovigo, sostenuto dal solito tifo giunto in gran numero al San Martino, insufficiente Mahoney, irriconoscibile rispetto l’anno scorso; Van Niekerk, al rientro dalla squalifica non è servito a molto; Bacchetti, rimasto isolato come all’andata, non ha trovato il guizzo vincente. Basson non sbaglia i suoi calci (3/3) mentre Duca, dalla distanza, non ne mette dentro uno (0/2)
Applausi per la mischia di Calvisano (Costanzo, Morelli e Lovotti) e per un super Vunisa, autore dell’unica meta dell’incontro. Griffen cecchino navigato, ma che sta in piedi ormai solo per l’esperienza.
Una nota per gli amanti del genere: non serve l’allenatore “part time” neozelandese alla mischia di Rovigo che, oltre a quella del Petrarca, deve inchinarsi anche a quella pesante e sostanziosa di Calvisano.
Per Rovigo resta la sola soddisfazione di accedere alla Challenge Cup.
Il tabellino dell’incontro.
Marcatori: p.t. 17’ cp. Griffen (3-0); 33’ m.Vunisa tr. Griffen (10-0); 39’ cp. Griffen (13-0); 43’ cp. Basson (13-3); s.t. 12’ cp. Basson (13-6); 40’ cp. Basson (13-9); 47’ cp. Griffen (16-9)
Cammi Calvisano: Berne (16’ st. Bellandi); Canavosio (1’ st. Appiani), Smith, Frapporti (1’ st. Pavin), Bergamo (30’ st. Visentin); Griffen (cap), Palazzani; Vunisa, Scanferla, Birchall; Beccaris, Erasmus; Costanzo (35’ st. Violi), Morelli (30’ st. Maistri), Lovotti
all. Cavinato
Femi-CZ Vea Rovigo: Basson; Pavan R. (30’ st. Zanirato Mi.), Pedrazzi, Van Niekerk, Bacchetti; Duca, Wilson; Scholtz, Cristiano (30’ st. Lubian E.), Persico; Tumiati (17’ st. Ferro), Maran; Ceglie (3’ st. Lombardi), Mahoney (cap., 6’ st. Giazzon), Quaglio (40’ st. Boccalon)
all. Roux
arb. Passacantando (L’Aquila)
g.d.l. Blessano (Treviso), Marchesin (Venezia)
quarto uomo: Favero (Treviso)
Calciatori: Griffen 4/4; Duca 0/2; Basson 3/3
Man of the match: Vunisa (Calvisano)
Note: 2000 spettatori circa, campo lievemente scivoloso. In tribuna il Presidente della FIR Giancarlo Dondi



Enrico DANIELE