Il Boccaccio Rugby News cambia volto! La nuova versione del sito all'indirizzo www.boccacciorugbynews.it
Questa versione del blog rimarrà attiva ancora per qualche tempo

Il nuovo Boccaccio Rugby News

venerdì 9 dicembre 2016

TRASFERTA SPAGNOLA PER IL PETRARCA

Il Petrarca a Valladolid per incontrare El Salvador nella 3^ giornata di qualifying competition
Mogliano vs Calvisano: una sfida che sa di eccellenza
Femi CZ Rovigo in Belgio contro Dendermonde
La classifica aggiornata alla seconda giornata


Si gioca domani il terzo turno della Qualifying Competition, torneo organizzato dall’ EPCR in collaborazione con FIR che ha lo scopo di dare la possibilità di giocare nel torneo di Challenge Cup 2017-18 alle due migliori squadre emergenti nei vari territori europei.
Il Petrarca è partito stamattina dall’aeroporto di Bologna in direzione Madrid, dove poi proseguirà in pullman verso Valladolid per il match di sabato contro il Silver Storm El Salvador Rugby, squadra castillana campione di Spagna (kick off ore 13:00, arbitro l’irlandese Sean Gallagher che ha già diretto in Eccellenza il match del Petrarca contro la SS Lazio)
Entrambe accumunate dagli stessi colori sociali (bianco e nero), in Qualifying Competition le due squadre si presentano con un ruolino di marcia che vede il Petrarca con 2 gare giocate, 2 vittorie, 9 punti e 2° posto nella classifica comparata, condiviso con il Patarò Calvisano. Gli spagnoli hanno vinto la prima gara in Belgio, contro il Dendermonde (avversario domani della Femi CZ Rovigo), ma hanno perso in Russia contro la forte formazione del Krasny Yar RC. Nella classifica comparata tra i due gironi, El Salvador si trova al 4° posto con 5 punti. In testa i moscoviti del Krasny Yar (10 pt). In campionato gli spagnoli hanno disputato sin qui 10 gare, vincendone 8 con due sconfitte e occupano la prima posizione in condivisione con l’Alcobendas (40 pt). Una squadra di tutto rispetto che nelle vittorie ha sempre conquistato il punto di bonus, segno dell’attitudine a marcare mete.
Il Petrarca affronterà il match secondo le “regole” dettate dalla Società e dall’allenatore, ovvero con la “migliore formazione disponibile”, come conferma il DS Corrado Covi nel comunicato stampa, e con unico obiettivo il risultato pieno.
Belluco, Capraro, Flammini le uniche novità assolute, rispetto al XV schierato da Cavinato nell’ultima (difficile) gara contro le Fiamme Oro. Invariata la mediana, confermato Delfino nel ruolo di tallonatore, in prima linea Zago partirà dal primo minuto, così come in seconda Trotta. Novità anche tra i disponibili: prima convocazione per il pilone Alessandro Vannozzi e per l’ala Alvise Rigo.
Ecco la formazione annunciata: 15 Menniti-Ippolito; 14 Fadalti, 13 Favaro, 12 Belluco, 11 Capraro; 10 Nikora, 9 Su'a; 8 Afualo, 7 Conforti, 6 Nostran; 5 Trotta, 4 Flammini; 3 Irving, 2 Delfino, 1 Zago. A disp.: 16 Marchetto, 17 Acosta, 18 Vannozzi, 19 Targa, 20 Francescato, 21 Ragusi, 22 Rigo, 23 Bernini.
...
Le altre gare delle italiane in lizza.
Al “Quaggia” il derby italiano tra il Mogliano Rugby e il Patarò Calvisano (kick off ore 14:30, arbitro il gallese Dan Jones). Mogliano ha l’opportunità di riscattare la gara in campionato persa contro Calvisano (ancora imbattuti in questa stagione). Il commento del tecnico dei trevigiani, Darrel Eigner: "Calvisano è attualmente la miglior squadra di Eccellenza, sarà dura ma confronti di questo livello sono anche il sistema più efficace per crescere". Calvisano è in seconda posizione nella classifica comparata (ad 1 solo punto dal Krasny Yar) e quindi in piena corsa per la qualificazione. Tuttavia, l’unico risultato utile per restarci è la vittoria. "Ritroviamo la competizione di Coppa, che fin qui ci ha dato buone indicazioni sulla buona salute della squadra - commenta Massimo Brunello - veniamo da due successi contro Rovigo e Hedelberger, e vogliamo continuare la striscia positiva in un campo difficile come Mogliano".

La Femi CZ Rovigo sarà di scena allo Sportcomplex Sint-Gillis di Dendermonde, contro l’omonima formazione belga (kick off ore 15:30, arbitro il rumeno Vlad Iordachescu). A differenza del Petrarca, i campioni d’Italia affronteranno la gara con una formazione molto giovane: “Con il match a Dendermonde vogliamo dare un messaggio chiaro: è necessario lavorare duramente e ciò vale sia per i giovani sia per i più esperti – dichiara il coach dei Bersaglieri, Joe McDonnell. Sono molto felice che Giovanni Lucchin abbia un'altra chance dopo il calo di concentrazione nel match della scorsa settimana, domani per lui sarà un'opportunità per mettere in campo una solida performance. Con Riccardo Loro, appena 18enne, in panchina e Francesco Modena, 17 anni, che verrà schierato nel XV iniziale, dimostriamo che grazie ad un duro lavoro e un programma di sviluppo costante anche i più giovani hanno la possibilità di giocare in prima squadra. Arrigo, Panetti e Biffi potranno migliorare le prestazioni di sabato scorso, affiancati da Cadorini e Bordonaro. Mantelli partirà titolare con la maglia numero 10 così come Brancoli e Ortis, che hanno attualmente un esiguo minutaggio con il XV titolare, questo weekend potranno far vedere le loro abilità dal primo minuto”.
Strategie diverse, probabilmente dettate dal fatto che i rossoblù sono praticamente fuori dalla competizione.

La classifica comparata tra i due gironi, aggiornata alla seconda giornata.



Enrico DANIELE