Il Boccaccio Rugby News cambia volto! La nuova versione del sito all'indirizzo www.boccacciorugbynews.it
Questa versione del blog rimarrà attiva ancora per qualche tempo

Il nuovo Boccaccio Rugby News

domenica 14 aprile 2013

ECCELLENZA 19° GIORNATA: RISULTATI ANTICIPI


Calvisano, Mogliano, Reggio e Petrarca col bonus d’attacco.
Le Fiamme Oro spengono il lumicino di speranza che ancora aveva Rovigo.
Domani attesa per il posticipo tra  Viadana e Cavalieri Estra.

Il 19° turno del campionato d’Eccellenza va in archivio senza un vero e proprio verdetto definitivo per ciò che riguarda la zona play off. Certo è che, con la sconfitta odierna subita a Roma, a Rovigo non restano molte possibilità di recuperare 11 (+1) punti per garantirsi i play off. Mogliano vince il derby con San Donà e tiene il fiato sul collo al Petrarca. I bianconeri confermano un pronostico abbastanza scontato e condannano i Crociati, aggrappati solo alla matematica.
Nella parte bassa della classifica, Reggio la spunta sulla Mantovani e L’Aquila nulla può contro Calvisano.
Partiamo da quest’ultimo incontro.
Al “Fattori”, L’Aquila contro Calvisano mette tra i pali due soli piazzati (Falsaperla), mentre gli ospiti marcano 9 mete. Finisce 6-59 per Calvisano che si attesta in prima posizione nella classifica provvisoria.
Trenta minuti prima era iniziato il match tra Rugby Reggio e Mantovani Lazio. Due mete per parte nel primo tempo, ma la differenza la fanno i calci di Gerber e si va al riposo con i romani avanti (12-20). Si ribalta il risultato nel secondo tempo con i padroni di casa che vanno in marcatura due volte con Scalvi e il piede di Mantovani, stavolta, supera quello di Gerber. Finisce 28-23 con un’altra delusione per la Mantovani che torna a Roma solo col punto di bonus. Reggio si riconferma buona squadra, soprattutto nella ripresa, e incamera 5 punti che la mettono al riparo da qualsiasi guaio in classifica.
Al “Maurizio Quaggia” il derby veneto tra Mogliano e San Donà viene vinto dai trevigiani che restano in scia al Petrarca. Doppietta di Nathan e Steyn per il Mogliano, una a testa di Gerini, Damo e Flynn per San Donà. Il resto sono il piede di Fadalti. Finisce 40-17 con 5 punti in classifica per Mogliano, sempre 5° ad un punto dalla zona play off.
Sul sintetico della Caserma Gelmini di Ponte Galeria, le Fiamme Oro bruciano le ultime speranze di Rovigo. I poliziotti battono i bersaglieri 15-6 con punti che arrivano soltanto dai piedi di Benetti e Basson. Vince la sfida il cremisi, uno dei mediani di mischia più in vista dell’Eccellenza, che alla fine viene anche nominato Man of the Match. Con questa vittoria le Fiamme Oro staccano di 9 punti i cugini laziali e si attestano saldamente in 7° posizione con 41 punti in classifica, primi a comandare le squadre di seconda fascia.
Giornata di sole estiva e molto calda al Memo Geremia di Padova. Il Petrarca, battendo i Crociati 52-19 in una partita senza tanta storia da raccontare, si concede l’ultima sbornia di mete (8), prima del trittico finale che la vedrà impegnata con le migliori della classe.
Apre l’elenco delle marcature il più giovane tra le fila bianconere: Andrea Bettin (classe 1993) al 1’ sintonizza le sue coordinate sulla stessa lunghezza d’onda di Bortolussi, evita un placcaggio con una finta e porta l’ovale a terra fin quasi dietro i pali. Menniti-Ippolito trasforma agevolmente (7-0). Gli ospiti non sembrano patire il colpo a freddo e cinque minuti dopo sono dentro i 22 del Petrarca. Fallo di tenuto a terra dei bianconeri e tocca a Gennari misurarsi al piede: è sfortunato e centra in pieno il palo di destra. Sul ribaltamento di fronte un tipico “carrettino” del Petrarca 2012-13 viene fermato nei 22 di Parma da un “in avanti”, dopo un avanzamento di quasi 30 metri. Al 13’ la seconda meta del Petrarca. Stavolta tocca al più anziano in campo: Zane Ansell (classe 1976), al rientro dall’infortunio nel derby, mette l’ovale a terra oltre la linea di meta da uno dei soliti raggruppamenti. Stavolta il piede di Menniti-Ippolito non è preciso (12-0). Si riparte da centro campo, ed è sempre il Petrarca a comandare il gioco. Billot serve per Bettin da una ruck. L’ala bianconera vede lo spiraglio lungo la linea laterale destra del campo e tenta di superare l’avversario con un calcetto che gli riesce, ma viene fermato. Altra bella azione di Favaro al 26’: il centro petrarchino trova un buco nelle maglie crociate a centrocampo, serve ancora per Bettin che ritenta un calcetto che si infrange sul corpo dell’avversario. Si replica al 30’. E’ sempre Favaro, stavolta con un sottomano, a servire Bortolussi. Tenta il passaggio a Bettin che però non si fa trovare preciso all’appuntamento. Poco dopo, tra gli ospiti, Ferrini lascia il campo 10 minuti: giallo per “avanti volontario”. Petrarca sempre stabilmente nella metà campo di Parma. Al 35’ è Sarto a sfiorare la meta, ben sostenuto da Leso, ma il flanker bianconero non riesce a distendersi per la marcatura a meno di mezzo metro dalla linea. Altro giallo per i Crociati al 35’: stavolta è El Naour a doversi accomodare in panca 10 minuti. Ospiti in 13 e Petrarca in meta con Billot: peccato per il mediano di origini francesi perché, al momento di schiacciare, la palla gli schizza in avanti. Ci pensa però Bortolussi 2 minuti dopo, a marcare la terza meta di giornata. Si esalta l’ala neozelandese quando da metà campo schizza via imprendibile e punta in diagonale la difesa dei Crociati che rimane immobile. Uno scarto secco tra le maglie aperte e palla giù per i 5 punti. Stavolta è Sanchez a trasformare (19-0). C’è tempo ancora per un rapido scambio tra Favaro e Bettin che si risolve con una touche a favore dei Crociati. Dagli sviluppi dell’azione seguente la palla perviene a Menniti-Ippolito che riesce a penetrare sin davanti alla linea di meta. Con l’avversario davanti, invece di servire un compagno, lo scavalca con un calcetto piuttosto fortunoso, ma sufficiente a garantirgli di posare a terra l’ovale sul palo di sinistra. Sanchez trasforma e si va al riposo sul 26-0 e, come contro la Mantovani 15 giorni prima, risultato pieno acquisito nel primo tempo.
Come conseguenza logica, il secondo tempo dovrebbe essere più ad appannaggio degli ospiti. Infatti, dopo la meta trasformata di Sanchez, che arriva già al 2’ del s.t. (33-0), sono i Crociati a muovere il tabellino del punteggio. Zucconi realizza la prima meta degli emiliani beffando, con un calcetto, sia Menniti-Ippolito che Bortolussi. Quest’ultimo, seppur più lesto dell’avversario, al momento di annullare la palla si scontra fortuitamente con il compagno e il nr. 10 emiliano ne approfitta. Trasformerà per il provvisorio 33-7.
Passano pochi minuti e i Crociati concretizzano ancora una volta il loro gioco. Il Petrarca è già al “risparmio” e gli ospiti premono. Al 52’ Amenta riesce a sfondare un placcaggio e schiacciare tra i pali. Facile l trasformazione di Zucconi (33-14).
Nel frattempo è iniziato il turn-over dalle panchine. Al 69’ tocca a Gega, subentrato a Damiano, realizzare un’altra meta per il Petrarca, ancora da azione di “rolling maul”. Sanchez mette tra i pali la trasformazione (40-14).
Al 73’ Giusti, che era subentrato al posto di Tveraga, si becca un giallo per fallo professionale. Sull’azione conseguente En Naour va in meta per gli ospiti ma Zucconi non mette tra i pali (40-19).
Due minuti dopo è ancora un guizzo di Bortolussi a regalare la 7° meta padovana con Sanchez che trasforma (47-19) e, allo scadere, è Phil Mathers a chiudere il conteggio con l’8° ed ultima meta di giornata (Sanchez non trasforma). Finisce 52-19.
Nel Petrarca da segnalare l’ottima prestazione di Bortolussi (2 mete e Man of the Match a fine gara), quella di Andrea Bettin (con alcuni dettagli da migliorare) e la sempre regolare, alta prestazione di Mathers, coronata oggi con una meta (la sua 2° stagionale).
Nel dopo gara, soddisfazione in casa bianconera e giusta ricompensa ai giocatori che hanno festeggiato negli spogliatoi con un “happy hour” a base di birra e rock. Festa che dura, però, veramente poco: solo qualche ora di riposo perchè Andrea Moretti li vuole tutti subito in campo per la ripresa degli allenamenti.
Restano ancora tre, durissimi, impegni per il Petrarca in regular season: Cavalieri e Viadana in trasferta e Mogliano in casa, all’ultima giornata.
I play off non sono un miraggio, ma anche la minima distrazione può farlo diventare.
Domani alle 15:00 ultimo incontro della diciannovesima giornata trasmesso in differita alle 22:30 su Rai Sport 2: Viadana vs Cavalieri Estra Prato.

Enrico DANIELE