Il Boccaccio Rugby News cambia volto! La nuova versione del sito all'indirizzo www.boccacciorugbynews.it
Questa versione del blog rimarrà attiva ancora per qualche tempo

Il nuovo Boccaccio Rugby News

mercoledì 7 gennaio 2015

CLASSIFICHE INDIVIDUALI ECCELLENZA: IL TOP PLAYER E’ KAYLE VAN ZYL

La gazzella sudafricana del Marchiol Mogliano domenica ha marcato la sua sesta meta in otto gare.
Barraud e Benetti: due dai piedi d’oro.

(nella pagina "Statistiche" le classifiche complete)

Il 2015 si apre come si era chiuso, quindi con un altro successo per il Marchiol Mogliano, autore domenica scorsa di un’esaltante rimonta che ha dato vittoria e primato in classifica ai trevigiani, pur in condivisione con il Cammi Calvisano. E pensare che al “Quaggia” i Campioni d’Italia erano davanti nel punteggio sino al 55’ (+4), ma si son visti sfuggire la vittoria nell’ultimo quarto di gara. Sono caduti grazie ai piedi di Barraud (1 calcio e una trasformazione) e di Boni, autore al 67’ della meta del sorpasso. I calvini pagano cara l’indisciplina di Ferraro, uno che è abbonato ai cartellini gialli: quello preso domenica al 65’ è costato la meta dei trevigiani.
Ma la rincorsa del Mogliano era cominciata già due minuti dopo l’inizio del secondo tempo, quando Kayle Van Zyl schiacciava la prima meta per i leoni, la sua sesta personale dopo otto gare.
Nato a Johannesburg il 10-12-1991, è arrivato a Mogliano col mercato estivo 2014, proveniente dai Kings Eastern Province, dove aveva debuttato con la squadra seniores nel 2013 maturando 18 presenze tra Currie Cup e Vodacom Cup (35 pt - 3 m, 2 cp, 7 tr). Nasce come mediano di mischia, ma si destreggia bene nei ruoli del reparto arretrato, potendo giocare sia all’apertura, centro ed estremo, quest’ultimo il suo impiego principale a Mogliano.

Kayle Van Zyl: è uno dei gioielli arrivati a Mogliano in questa stagione.
In otto gare sono ben 6 le mete marcate dal giovane estremo sudafricano
(ph Alfio Guarise)
Non solo Van Zyl nel Marchiol Mogliano.
Infatti, la classifica “marcatori” è comandata da Aristide Barraud, altro nuovo acquisto tra i trevigiani: nella gara di domenica scorsa l’apertura francese ha marcato 13 punti (3 cp e 2 tr), tenendo lontano Nicola Benetti (ndr. probabilmente quella di domenica a Rovigo potrebbe essere stata la sua ultima partita con le Fiamme Oro) che al “Battaglini” non è andato oltre ad un solo calcio piazzato.
La classifica dei “metaman” è comandata dall’estremo sudafricano del Mogliano con 6 mete, seguito da Pilla a 5, ma ormai lontano dal nostro campionato per motivi di studio. A 5 mete troviamo Bortolussi, ancora fermo per un problema alla spalla sinistra. A secco da un paio di turni Steyn del Calvisano (4 mete), mentre con la meta marcata allo scadere nella gara contro la Femi CZ Rovigo, sale a 4 il capitano delle Fiamme Oro, Giovanni Massaro. Fa capolino in classifica Jacob Woodhouse: per il centro australiano del Petrarca la prima meta stagionale a Roma, contro la IMA Lazio.
Fa il suo ingresso tra i “man of the match” il tallonatore del Marchiol Mogliano, ex Petrarca ed ex Under 20 Benetton, Ornel Gega, vero trascinatore della squadra nella rimonta vincente contro il Cammi Calvisano. Anche qui é Barraud a comandare la classifica.

Ornel Gega: tallonatore di origini albanesi, formatosi nelle giovanili della Benetton, ma esploso in Eccellenza col Petrarca. E' alla sua terza stagione col Mogliano
(ph Alfio Guarise)


Enrico DANIELE