Il Boccaccio Rugby News cambia volto! La nuova versione del sito all'indirizzo www.boccacciorugbynews.it
Questa versione del blog rimarrà attiva ancora per qualche tempo

Il nuovo Boccaccio Rugby News

domenica 22 febbraio 2015

RECUPERO ECCELLENZA: PETRARCA INCOMPRENSIBILE.

Viadana vince 22-10 in rimonta, rifilando ai bianconeri un parziale di 22-0.
Troppo pochi 20’ minuti di (bel) gioco.

Mattia Bellini, in azione contro Viadana all'andata. Oggi ha marcato la meta del 10-0
che sembrava aver dato il "la" ad una vittoria del Petrarca.
(ph Corrado Villarà) 
Per il Petrarca, si spengono allo “Zaffanella” le ultime speranze di risollevare una stagione da dimenticare. Al XV di Moretti e Salvan non bastano 20’ di bel gioco (come non si vedeva da tempo) per approfittare del buon vantaggio acquisito sull’avversario (10-0) e colpirlo a morte proprio quando sembrava stordito e, per giunta, in inferiorità numerica.
Venti minuti del primo tempo dove il Petrarca si dimostra superiore a Viadana in ogni fase: nelle rimesse laterali; predominante in mischia chiusa (Zani il migliore, Jacob efficace contro Cenedese che si è beccato un giallo al 13’); opportunista nelle giocate al largo (la meta di Bellini nasce da una ripartenza dalla propria metà campo, con lunga progressione sull’out di sinistra, propiziata da un calcio a seguire, con schiacciata finale ad aggirare due avversari); penetrante nei punti d’incontro (si contano 6 progressioni di Zago, con un minimo di 15-20 metri di avanzamento sulla linea del vantaggio e con 4 avversari “appesi” – almeno 3 penetrazioni di Eru, finalmente efficace nell’uno contro uno, e altrettante di Giusti, il capitano di giornata). Poi tutto finisce, come il prologo di un film che promette un crescendo col botto finale ma, già a metà del primo tempo, tradisce lo spettatore proponendo una trama che gli fa rimpiangere il biglietto pagato.
In fondo, è il “refrain” della stagione, e non si capisce se la responsabilità sia di chi ha scritto il copione, degli attori o di chi ha diretto il film. Tutta gente che, prima, riusciva a scrivere una buona sceneggiatura, dirigere con abilità gli attori sul set che, a loro volta, recitavano al meglio la parte. Poco importa se, alla fine, l’ ”oscar” andava a qualcun altro. Pazienza, un po’ di sfortuna ci sta. Gli attori sono giovani e poi, vale l’impegno e tutto il resto e, soprattutto, il pensiero che, prima o poi, le soddisfazioni arriveranno.
Oggi no. Oggi, purtroppo, non si hanno più nemmeno queste speranze.
Oggi il Petrarca non è nemmeno tra candidati all’”oscar” e la serata delle premiazioni dovremo vederla, ahimè, ancora una volta alla tv.
Spazio quindi a Viadana, che dopo i brillanti primi 20’ minuti del Petrarca, comincia la risalita con 3 calci piazzati di Gennari, che ne sbaglia uno proprio allo scadere del primo tempo, lasciando agli avversari il gusto insipido dell’esiguo vantaggio (9-10).
La ripresa sembra favorevole al Petrarca che prova a schiacciare Viadana dentro la propria metà campo, ma sale il nervosismo, si accentuano le scaramucce (Damasco è fin troppo gentile a non estrarre il cartellino giallo scegliendo di sedare gli animi con la diplomazia) e crescono gli errori (almeno 5 palle stoppate dai piedi di Francescato e Menniti-Ippolito). Su una di queste l’intercetto di Du Plessis (man of the match a fine gara) che al 23’ arriva in meta (tr Gennari) e poi il piazzato finale dello stesso Gennari (6/7 al piede).
Finisce 22-10, con un parziale “impietoso” di 22-0 per i padroni di casa.
In classifica generale, Viadana sale al 4° posto con 30 punti, mettendosi dietro sia le Fiamme Oro che la Lafert San Donà, mentre il Petrarca resta al quart’ultimo posto (22 punti), in attesa che L’Aquila e IMA Lazio giochino il loro recupero sabato prossimo (28 febbraio).

Viadana, Stadio “Luigi Zaffanella” – domenica 22 febbraio 2015
CAMPIONATO ECCELLENZA, Recupero XI giornata
RUGBY VIADANA 1970 v s PETRARCA PADOVA 22-10 (9-10)
Marcatori: p.t.: 5’ cp Menniti-Ippolito (0-3), 19’ m Bellini tr Menniti-Ippolito (0-10), 26’ cp Gennari (3-10), 33’ cp Gennari (6-10), 38’ cp Gennari (9-10); s.t.: 23’ m Du Plessis tr Gennari (16-10), 32’ cp Gennari (19-10), 43’ cp Gennari (22-10).
Rugby Viadana 1970: Gennari; Buondonno (40’ st Biasuzzi), Pavan (37’ st Manganiello), Quartaroli, Amadasi; McKinley, Khyam Apperley (43’ st Righi Riva); Whitaker, Andrea Denti, Du Plessis (39’ st Manuini); Civetta (14’ st Ruzza), Barbieri; Cavallero (21’ st Rendour), Santamaria (cap) (40’ st Scalvi), Cenedese (8’ st Traore).
A disposizione non entrati: nessuno
Allenatore: Regan Sue
Petrarca Padova: Whoodhouse (37’ st Fadalti); Bellini, Favaro (28’ st Bettin), Benettin, Rossi; Menniti-Ippolito, Francescato (16’ st Curtolo); Zago (27’ st Michieletto), Nostran (27’ st Trotta), Giusti; Rocchia, Eru; Jacob (21’ st Leso, 28’ jacob), Bigi (38’ st Ragazzi), Zani (13’ st Vento).
A disposizione non entrati: nessuno
Allenatori: Andrea Moretti e Rocco Salvan
Arbitro: Carlo Damasco
G.d.L. Trentin e Laurenti 
Quarto uomo: Poggipolini
Cartellini: giallo 13’ Cenedese (Rugby Viadana 1970) 
Man of the match: Chris Du Plessis
Calciatori: Gennari 6/7 (17 pt) (Rugby Viadana 1970), Menniti-ippolito  2/3, drop 0/1 (5 pt) (Petrarca Padova);
Note: campo reso pesante dalla pioggia, giornata fredda. Spettatori: 650 circa. Osservato un minuto di silenzio per Luciana Casolin, Riccardo Panizzi e Gino Vaccari.
Punti conquistati in classifica: Rugby Viadana 1970  4, Petrarca Padova  0.

   

Enrico DANIELE