Il Boccaccio Rugby News cambia volto! La nuova versione del sito all'indirizzo www.boccacciorugbynews.it
Questa versione del blog rimarrà attiva ancora per qualche tempo

Il nuovo Boccaccio Rugby News

mercoledì 14 ottobre 2015

CLASSIFICHE INDIVIDUALI ECCELLENZA: UNA PARTENZA AD HANDICAP PER ARISTIDE BARRAUD

Il francese marca 22 dei 32 punti contro il San Donà, tolti però dalla squalifica.
Ian McKinley in testa alla classifica.

Ian Mc Kinley, mediano d'apertura irlandese del Viadana Rugby 1970
(ph Martina Sofo)
 Come un lampo a ciel sereno è arrivata la notizia della sconfitta del Marchiol Mogliano e de L’Aquila Rugby Club, a causa dell’inserimento in lista di giocatori squalificati (il pilone Engjel Makelara del Marchiol Mogliano e Ezequiel Cortes, Daniel Cornelius Faasen, Laurentiu Marius Sirbe, Vlad Cornel Badalicescu de L’aquila Rugby Club).
Ad essere penalizzato più di tutti è senz’altro il mediano d’apertura francese del Marchiol Mogliano, Aristide Barraud, il “top player” della scorsa stagione, che domenica nel secondo incontro del Derby Day di Treviso aveva marcato 22 dei 32 punti della sua squadra.
La classifica individuale viene così rivoluzionata già alla prima giornata.
Una nota, per comprendere il ragionamento che ho fatto nello stilare la classifica.
Nonostante la sentenza del giudice sportivo che ha dato sconfitto Mogliano 20-0 con San Donà e L’Aquila 47-7 (come sul campo) contro Viadana, ho ritenuto lasciare i punteggi marcati dai giocatori di San Donà e Viadana, togliendo solo quelli dei giocatori di Mogliano e L’Aquila.
In testa un altro giocatore tra i migliori marcatori del nostro campionato: l’apertura irlandese del Viadana, Ian Mc Kinley, al primo posto con 15 punti realizzati tutti al piede (3 cp e 3 tr), sui 47 in totale della squadra ed eletto “man of the match” a fine gara.
Lo segue a distanza di un solo punto Luca Calandro, apertura della IMA Lazio, 14 punti realizzati (4 cp e 1 tr), anch’egli nominato “man of the match”.
Terzo posto per Michele Mortali, apertura della Lafert San Donà, 11 punti (3 cp e 1 tr).
Quarti pari merito Marco Susio (Calvisano Rugby) e Manuini Federico (Viadana Rugby) con 2 mete a testa, 10 punti (Susio eletto “man of the match”).



Enrico DANIELE