Il Boccaccio Rugby News cambia volto! La nuova versione del sito all'indirizzo www.boccacciorugbynews.it
Questa versione del blog rimarrà attiva ancora per qualche tempo

Il nuovo Boccaccio Rugby News

venerdì 2 ottobre 2015

PRE-CAMPIONATO: PETRARCA IN SCIOLTEZZA CONTRO TARVISIUM 43-0

Ultimo appuntamento amichevole prima dell’inizio del campionato


Per l’ultimo appuntamento amichevole prima dell’inizio del Campionato (Sabato 10 ottobre – 155° Derby d’Italia nel Derby Day a Treviso) il Petrarca sceglie una squadra di categoria inferiore.
Alla Guizza, con un certo ritardo dato che avevano sbagliato campo, stasera è arrivato il Tarvisium, squadra di Serie A che nella scorsa stagione, da matricola nella categoria, aveva sorpreso tutti arrivando sino alla poule promozione.
Pochi i presenti nella tribuna del Memo Geremia (la pioggia insistente ha scoraggiato i più) dove si sono disputati tre tempi da 20 minuti ciascuno, direttore di gara Falzone, coadiuvato da Vecchi e Baccaro.
Andrea Cavinato, per i primi 20’ manda in campo la seguente formazione:
15 Marcato; 14 Bettin, 13 Favaro, 12 Benettin, 11 Rossi; 10 Nikora, 9 Su’a; 8 Larsen, 7 Conforti (cap.), 6 Nostran; 5 Trotta, 4 Tveraga; 3 Jacob, 2 Ferraro, 1 Acosta.
Subito in meta il Petrarca con Benettin al 3’, dopo un errore in difesa del Tarvisium. Nikora trasforma facilmente (7-0).
Primo guaio per la squadra di casa che deve sostituire Favaro infortunato (pare nulla di grave) con Belluco.
Piuttosto facile la seconda meta del Petrarca, con Nikora che si infila tra le maglie larghe della difesa ospite e posa l’ovale sotto i pali. La trasformazione vale il 14-0.
Al 20’ una azione partita da una rimessa laterale sulla sinistra, trova smarcato Belluco che prende di mira la bandierina di destra e schiaccia in meta. Nikora fallisce la trasformazione (19-0). Prima del termine del primo terzo di gara, Ferraro non si avvede della doppia superiorità sulla fascia destra e sceglie la strada chiusa verso il centro dell’area. Palla a Nikora che viene messo a terra.
Finisce così il primo tempo, piuttosto veloce, giocato sempre sulla metà campo del Tarvisium.
Cavinato cambia completamente formazione per la seconda frazione di gioco:
15 Fadalti; 14 Mercanzin, 13 Menniti-Ippolito, 12 Bettin; 11 Casalini; 10 Marcato, 9 Francescato; 8 Larsen, 7 Conforti, 6 Giusti; 5 Trotta, 4 Sattin; 3 Acosta, 2 Maistri, 1 Vento.
Piuttosto spenta questa fase di gioco, dove l’unico sprazzo si è visto in occasione della meta di Larsen, allo scadere del tempo, accompagnato da un lungo drive del pacchetto di mischia del Petrarca. Menniti-Ippolito centra i pali per il 26-0.
Ancora rivoluzione nella formazione per il terzo ed ultimo tempo:
15 Menniti-Ippolito; 14 Fadalti, 13 Belluco, 12 Bettin, 11 Casalini; 10 Mercanzin, 9 Soffiato; 8 Conforti, 7 Giusti, 6 Nostran; 5 Sattin, 4 Tveraga; 3 Bigoni, 2 Maistri, 1 Vento.
Dopo la meta di Bettin non trasformata da Menniti-Ippolito (31-0) Giusti deve essere sostituito per un risentimento alla spalla (infortunio subito ad Udine). Benettin prende il posto di Bettin e Rossi quello di Casalini, mentre Ferraro rimpiazza Maistri.
Quest’ultima fase mette in evidenza l’ottima forma fisica di Luca Nostran (per me il migliore in campo stasera) che con Federico Conforti, Andrea Trotta e Menniti-Ippolito mi sono sembrati già con il ritmo campionato nelle corde.
Nutro ancora (personalissime, e mi auguro di essere smentito presto!) perplessità su Larsen che, a parte la meta marcata, non mi è sembrato un nr 8 di sostanza (nel ruolo di terza-centro rimpiango sempre Zago, ahimè ancora infortunato) e, a soli 7 giorni dall’inizio del campionato non vedo tante altre soluzioni per Cavinato.
Di Trotta e Nostran le altre due mete marcate (una non trasformata da Menniti-Ippolito) che portano il punteggio finale sul 43-0.
Prova soddisfacente, dal punto di vista dell’impegno, meno da quello del gioco. Cavinato ha mischiato un po’ le carte, rivoluzionando sempre formazione e ruoli nel tentativo di capire più i singoli, che il gioco di squadra.
E’ evidente che una formazione in testa ce l’ha, ma la definirà in settimana, in funzione anche dell’infermeria.
Per lui la prova del nove si avrà subito contro la Femi CZ Rovigo, squadra che, da quanto abbiamo potuto vedere in pre-campionato, sembra destinata a ripetere l’ottima stagione scorsa, purtroppo per loro, terminata con un brutto epilogo.
Si chiude cosi un trittico di amichevoli pre-campionato, tutto sommato positivo per una squadra quasi completamente nuova, e nuovissima dal punto di vista dello staff tecnico.
Domani, alle 15:30, altra amichevole ma della squadra di Serie B, allenata da Pietro Monfeli, contro il Vicenza di Fabio Coppo, squadra di Serie A.

Enrico DANIELE