Il Boccaccio Rugby News cambia volto! La nuova versione del sito all'indirizzo www.boccacciorugbynews.it
Questa versione del blog rimarrà attiva ancora per qualche tempo

Il nuovo Boccaccio Rugby News

mercoledì 5 aprile 2017

LAFERT SAN DONA’, ADDIO SOGNO PLAY OFF

Confermata la sconfitta a tavolino della gara contro Reggio
Clamoroso il verdetto del Collegio di Garanzia del CONI
Proviamo a fare chiarezza su quello che è successo

I punti in classifica di San Donà e Reggio dopo la sentenza del Collegio di Garanzia del CONI
San Donà deve dare addio ai sogni play off

Un vero e proprio colpo di scena, non senza disappunti e discussioni, la decisione del Collegio di Garanzia del CONI di accogliere il ricorso presentato dalla Rugby Reggio contro la decisione della Corte Sportiva d’Appello della FIR.

La decisione del Collegio di Garanzia riscrive la classifica del campionato di Eccellenza restituendo a Reggio 4 punti e togliendone 8 a San Donà che, di punto in bianco, deve dare addio ai play off.

Tuttavia, un po’ di confusione c’è, così almeno sembra leggendo il comunicato stampa diramato ieri dalla FIR (vedi link).

Vediamo di ricostruire la vicenda per cercare di capire meglio.

La gara incriminata è quella tra Conad Reggio e Lafert San Donà alla V giornata del campionato, 4 dicembre 2016.
Sul campo è San Donà a vincere 24-25 (mete 2-3), tuttavia il Giudice Sportivo, nella riunione del 7 dicembre, a seguito del referto del direttore di gara (sig. Emanuele Tomò) assegna la vittoria alla Conad Reggio col risultato di 20-0 (mete 4-0) e punisce la Lafert San Donà con 4 punti e 100 euro di multa (motivazione: San Donà ha impiegato 5 giocatori di formazione estera, anziché i 4 previsti dal regolamento).
La classifica generale, dopo l’omologa, vede quindi la Conad Reggio a 12 punti e Lafert San Donà a 10 punti.

Dopo la decisione del Giudice Sportivo, la Lafert San Donà ricorre alla Corte Sportiva d’Appello e l’organo Giudicante Federale accoglie il ricorso dei veneti disponendo il ripristino del risultato sul campo (24-25 a favore di San Donà, mete 2-3) così come la classifica che, pertanto ridà i 4 punti (della penalizzazione) a San Donà e i 4 punti per la vittoria, mentre toglie 5 punti della vittoria “a tavolino” alla Conad Reggio e ne dà 1 per il bonus difensivo.

Dopo la decisione della Corte d’Appello e l’omologa dell’Ufficio del Giudice Sportivo (v. link seguente)
e la disputa delle altre gare di campionato, arriviamo alla XV giornata con la seguente classifica: Lafert San Donà 34 (in zona play off), Conad Reggio 23.

Ma non è finita.
La Conad Reggio ricorre al Collegio di Garanzia del CONI il 15 febbraio 2017 che, con una decisione che ha del clamoroso, rigetta la decisione della Corte Federale d’Appello FIR (quella che restituiva la vittoria ottenuta sul campo dalla Lafert San Dona).
Tuttavia, il comunicato stampa della FIR genera un po’ di confusione perché chiude affermando che il risultato omologato è il 24-25 anziché il 20-0 deciso dalla prima omologa.


Se ciò fosse vero (risultato 24-25) la classifica non dovrebbe aver subito modifiche ma, sempre leggendo il comunicato FIR, essendo la nuova classifica variata con la detrazione di 8 punti alla Lafert San Donà e la restituzione di 4 punti alla Conad Reggio (5 della vittoria a tavolino, -1 già incassato per il bonus difensivo) è corretto affermare che alla Conad Reggio viene assegnata la vittoria “a tavolino” 20-0 e la classifica variata come segue: Conad Reggio 27, Lafert San Donà 26.



Chiarito quindi l’equivoco, resta comunque il clamore di una decisione che ribalta quella della Corte Sportiva d’Appello della FIR, e l’amaro in bocca a San Donà che, di fatto, perde ogni speranza di conquistare un posto in semifinale.

Faccenda definitivamente chiusa?
Pare di sì anche se…

Enrico DANIELE