Il Boccaccio Rugby News cambia volto! La nuova versione del sito all'indirizzo www.boccacciorugbynews.it
Questa versione del blog rimarrà attiva ancora per qualche tempo

Il nuovo Boccaccio Rugby News

martedì 3 maggio 2016

LE CLASSIFICHE INDIVIDUALI ALLA 17^ GIORNATA

Stefan Basson è ormai praticamente irraggiungibile: anche sabato 22 punti al piede.
La lotta tra Luca Nostran e David Odiete per ora vede in vantaggio il petrarchino: sabato scorso una meta per ciascuno, e il prossimo turno vedrà lo scontro diretto nell’ultima di campionato.
Alessandro Onori saluta il suo pubblico che lo nomina Man Of The Match.

Si è chiusa con i “botti” la diciassettesima giornata di campionato.
L’Aquila Rugby Club vince la sua prima gara di stagione in casa contro la Ima Lazio e fa sperare ancora i tifosi, anche se solo un miracolo servirebbe per tenere gli abruzzesi in Eccellenza.
La Femi CZ Rovigo batte nettamente i Campioni d’Italia del Rugby Calvisano, li sorpassa in classifica e manda un messaggio chiaro in chiave scudetto.
A Roma la Lafert San Donà strappa una vittoria sul difficile campo delle Fiamme Oro.
A Viadana è corto l’ultimo calcio piazzato di Apperley (che poteva essere sorpasso e vittoria sul Petrarca), ma stavolta la fortuna gira dalla parte bianconera che pareggia così il conto della sconfitta subita nella finale del Trofeo Eccellenza e conquista matematicamente il terzo posto in classifica generale.
Il penultimo turno di campionato è notevole anche in termini di punteggio globale: sono stati messi a segno 253 punti (il secondo miglior risultato stagionale, dopo i 261 punti registrati al 13° turno).
In questa giornata le mete realizzate sono state 30, 20 le trasformazioni, mentre i calci piazzati sono stati 21. La media stagionale è ora di 213,18 punti/partita.
La gara con il punteggio più alto è stata quella di Mogliano (68 punti), mentre a L’Aquila quella col punteggio più basso (34).

A sx: David Odiete, al centro Luca Nostran e a dx Alessandro Onori.
I primi due sono i migliori Meta Man del campionato, mentre il terzo darà l'addio al rugby giocato dopo una lunga carriera nella massima serie. Sabato prossimo saranno tutti e tre protagonisti dell'ultima gara di campionato tra il Petrarca Rugby e il Marchiol Mogliano

MARCATORI
Stefan Basson è praticamente irraggiungibile. L’estremo sudafricano di Rovigo sfiora quota 200 (195) con una media di 11,47 punti/partita. Anche sabato scorso ha realizzato 6 calci piazzati e 2 trasformazioni (22 punti) nella gara vinta contro Calvisano.
Secondo in classifica, con 115 punti Maicol Azzolini delle Fiamme Oro; al terzo posto David Odiete (Marchiol Mogliano) con 110 punti che scalza Ian McKinley (Rugby Viadana) che resta fermo a 107 punti. Chiudono la classifica di quelli che hanno superato i 100 punti Michele Mortali (Lafert San Donà) con 106 puntiMiah Nikora (Petrarca Rugby) 103 punti.

METAMAN
La doppietta di Tamba (l’unica di giornata) da un grosso contributo alla prima vittoria de L’Aquila contro la IMA Lazio. Chissà se basterà, certo è che la squadra di Mercier ha dimostrato di lottare sino alla fine e questo fa onore ai neroverdi.
La classifica dei marcatori, però, è affare di Luca Nostran e David Odiete. Entrambi in meta sabato scorso, mantengono invariato il distacco (+3) a vantaggio del petrarchino che ne ha marcate 13. Sarà interessante vederli sabato prossimo, nello scontro diretto tra Petrarca e Mogliano all’ultima della stagione regolare. Terzo posto con 7 mete per Matteo Ferro (Femi CZ Rovigo), Simone Rossi (Petrarca Rugby) e Glenn Preston (Lafert San Donà)

Edoardo Lubian
(Femi CZ Rovigo)
MAN OF THE MATCH
La penultima di campionato ha premiato Keanu Apperley (Rugby Viadana 1970) autore di un’ottima gara contro il Petrarca, Costa Lindow Rodrigo Ruben (Lafert Rugby San Donà), Giovanni Marchetto, tallonatore de L’Aquila Rugby Club, Edoardo Lubian (Femi CZ Rovigo) che raggiunge quota 3, ed infine Alessandro Onori (Marchiol Mogliano), premiato anche per la conclusione della sua bella carriera agonistica.
La classifica generale vede in testa Luca Nostran e David Odiete, raggiunti da Edoardo Lubian (Femi CZ Rovigo) con 3 nomine, seguiti da McKinley (2 - Rugby Viadana), Jimy Tuivaiti, Filippo Buscema e Salvatore Costanzo (2 – Rugby Calvisano), Luca Calandro (2 – IMA Lazio), Ed Gower (2 – Petrarca Rugby).

  

Enrico DANIELE