Il Boccaccio Rugby News cambia volto! La nuova versione del sito all'indirizzo www.boccacciorugbynews.it
Questa versione del blog rimarrà attiva ancora per qualche tempo

Il nuovo Boccaccio Rugby News

mercoledì 17 dicembre 2014

ECCELLENZA: LA 7a E POI SARA’ NATALE, MA QUANTE COSE SON SUCCESSE IN SETTIMANA

Nel weekend le ultime gare dell’anno.
Definite le finaliste del Trofeo Eccellenza.
Zambelli prima “licenzia” Frati, poi corre ai ripari.
Nel posticipo, primo scontro salvezza tra I Cavalieri e L’Aquila.

Torna, nel prossimo fine settimana, il campionato d’Eccellenza per il 7° turno, ultime gare dell’anno prima della sosta per le festività natalizie.
Il doppio stop è servito principalmente per definire le due finaliste del Trofeo Eccellenza, una sorta di riempitivo ai vuoti del campionato per la disputa delle coppe europee. Il 22 febbraio prossimo saranno, infatti, Marchiol Mogliano e Cammi Calvisano a contendersi il Trofeo che era nella bacheca delle Fiamme Oro. La squadra di Presutti, concentrata a far bene in campionato (è al 4° posto con Viadana), non è riuscita ad imporsi contro quella di Properzi e Galon, ai quali ha ceduto il posto in finale.
Nell’altra semifinale, quella al “Peroni Stadium” (chissà come lo chiameranno dopo il make up milionario cui sarà presto oggetto lo stadio di Calvisano), bruttissimo tonfo di un pur generoso Petrarca che le ha provate tutte per cercare di conquistarsi una finale (l’unica?) in questo magro inizio di stagione. La squadra di Moretti e Salvan ci mette il cuore contro quella di Guidi, ma non è sufficiente: il 25-0 finale fa male, soprattutto al morale, ritrovato solo qualche settimana fa, proprio contro i Campioni d’Italia. Sabato il Petrarca proverà a risollevarsi contro la Lafert San Donà, alla Guizza, nel derby veneto tra due deluse del campionato, appaiate all’ottavo posto.  
Per ciò che riguarda l’Eccellenza, l’unica rappresentante in Europa è stata la Femi CZ Rovigo che, nel ritorno al “Battaglini”, ha addirittura sfiorato la vittoria contro la più quotata Grenoble, alla fine cedendo solo di 3 punti.
Peccato che all’euforia per una vittoria sfumata della squadra di Frati, abbiano fatto seguito le dichiarazioni (anticipate, incaute, inopportune…fate un pò voi) del Presidente Zambelli. Il nr. 1 di via Alfieri, nel contesto del “Julien Saby Day” dopo la gara di coppa, dichiara candidamente che il “dopo Frati” avrebbe già un nome: quello di Massimo Brunello, ora head coach dell’Accademia Federale Under 18 di Rovigo ed ex titolare della panchina del primo XV rossoblu. Questo per dare il “la” ad un ritorno alla “rodiginità” del club, come in passato, unitamente allo sviluppo del Progetto Polesine (n.d.r. già in cantiere, ma non ancora pienamente condiviso da tutte le società interessate).
Ci pensa l’Ufficio Stampa del club rossoblu a riparare la “gaffe” dell’appassionato Presidente dei bersaglieri (degna del miglior Mike Buongiorno). Il comunicato stampa, emesso nella tarda serata di ieri, si preoccupa di informare che “I riferimenti a Frati e Brunello, erano accademici e sono stati fraintesi”.
Per buona pace di Frati, e di quelli che l’avevano già visto in partenza con le valige in mano, abbondantemente in anticipo rispetto alla scadenza contrattuale (2016).

Francesco Zambelli premia Emiliano Caffini dopo la gara contro Grenoble.
"Solo accademiche" le affermazioni del nr. 1 rossoblù sul "dopo Frati"
(ph Ufficio Stampa Femi Cz Rovigo)
Tornando al campionato, il tabellone della settima giornata propone come “match clou” la prima sfida salvezza tra I Cavalieri Prato e L’Aquila Rugby Club. E’ un eufemismo chiamarlo “match clou”, ma tale è, visto anche che “mamma Rai” lo seguirà in diretta da Rai Sport 1.
Simpaticamente: vinca il migliore!
Da non sottovalutare, oltre alla già citata sfida tra Petrarca e San Donà, le gare che interessano l’alta classifica.
La prima, a Roma, dove le Fiamme Oro ricevono il casa il Viadana Rugby 1970, con la quale si contenderanno la quarta piazza. Salvo un quantomai poco probabile pareggio, sabato sera sarà occupata esclusivamente da una delle due.
La seconda al “Quaggia” dove di fronte saranno il Marchiol Mogliano e la Femi CZ Rovigo, nell’altro derby veneto più interessante, rispetto a quello di Padova, ai fini della classifica generale.
Chiude la sequenza degli incontri, Cammi Calvisano vs IMA Lazio: la “corazzata” del campionato contro l’ “eterna incompiuta”.
Abbastanza scontato il pronostico.
Poi sarà Natale, e il campionato riprenderà ai primi di gennaio (il 4 e 5) con la penultima del girone d’andata.
 

Enrico DANIELE